Si sono concluse le operazioni di spoglio nei Comuni della provincia di Milano interessati dal voto per le elezioni comunali del 26 maggio 2019. Erano 68 le amministrazioni comunali da rinnovare: oltre mezzo milioni gli elettori chiamati al voto, con un'affluenza che è stata del 68 per cento. In alcuni dei Comuni con popolazione inferiore a 15mila abitanti lo spoglio si è già concluso, restituendo così i nomi dei nuovi sindaci che guideranno le amministrazioni (salvo scadenze prima del mandato) per i prossimi cinque anni. In un solo caso finora, a San Zenone al Lambro, sarà necessario il ballottaggio anche per eleggere il sindaco di un comune con meno di 15mila abitanti.

Elezioni comunali: risultati definitivi. I primi sindaci eletti in provincia di Milano

A Basiano è stato eletto sindaco col 58,47 per cento dei voti Douglas Davide Ivan De Franciscis (lista civica). A Besate è stato eletto sindaco Gian Pietro Beltrami, unico candidato. A Boffalora Sopra Ticino è stata eletta sindaco Sabrina Doniselli (Lega e centrodestra) col 54 per cento delle preferenze. A Bubbiano è stata eletta sindaca Patrizia Gentile, unica candidata. A Casorezzo ha invece vinto Pierluca Oldani, ottenendo con una lista civica il 62,4 per cento dei voti: battuto il candidato del centrodestra Mario Lugli. A Cesate vince invece il candidato del Carroccio e del centrodestra unito, Roberto Vumbaca, ottenendo il 44,8 per cento dei voti. A Gudo Visconti il sindaco è Nunzio Omar Cirulli, unico candidato. A Liscate è stato eletto Lorenzo Fucci, di una lista civica, col 57,9 per cento dei voti. Eletto sindaco di Morimondo per una lista civica Marco Natale Morelli col 51,6 per cento dei voti.

A Nosate è stato eletto sindaco Roberto Cattaneo col 63,4 per cento delle preferenze, battendo il candidato del centrodestra. A Ozzero è stato eletto sindaco Guglielmo Villani, col 60 per cento dei voti. A Pantigliate il sindaco eletto è Franco Abate, di una lista civica: battuto col 42,2 per cento dei voti la candidata di Lega e centrodestra Anna Bavutti. A Pozzuolo Martesana è stato eletto sindaco Silvio Giuseppe Maria Lusetti col 53,9 per cento dei voti: battuto il candidato del centrodestra Maurizio Ravasi. Centrodestra sconfitto anche a Robecco sul Naviglio, dove è stata eletta sindaca Fortunata Barni col 48,6 per cento delle preferenze. A Santo Stefano Ticino vince invece il candidato di Lega, Forza Italia e Fratelli d'Italia Dario Tunesi col 56,9 per cento dei voti. Andrea Carlo è il sindaco di Settala: ha battuto col 50,6 per cento il candidato del centrodestra. A Truccazzano è stato eletto sindaco Franco De Gregorio. A Vanzaghello, invece, è stato eletto sindaco Arconte Gatti, della Lega, col 53,8 per cento delle preferenze.

Elezioni comunali: risultati definitivi. Gli altri sindaci eletti in provincia di Milano

Ad Albairate è stato eletto sindaco Flavio Crivellin col 42,3 per cento dei voti. Ad Arconate il sindaco è Sergio Calloni, con il 56,1 per cento dei voti: ha sconfitto il candidato di Lega, FI e FdI Stefano Poretti che ha ottenuto il 43,8 per cento dei voti. Ad Arluno è stato eletto sindaco Moreno Agolli che ha sopravanzato di poco il candidato del centrodestra Luigi Alfieri. Ad Assago la sindaca eletta è Lara Carcano, a Bernate Ticino è stata eletta Mariapia Colombo (55,6 per cento delle preferenze) sostenuta da Lega e da una lista civica di centrodestra. A Busto Garolfo è stata eletta sindaco Susanna Biondi, a Carpiano Paolo Branca mentre a Casarile è stata eletta sindaca Silvana Cantoro. A Cassina De' Pecchi la candidata della Lega (che qui si presentava da sola) Elisa Balconi è stata eletta sindaca col 29,7 per cento dei voti. A Colturano è stato eletto sindaco Giulio Enrico Maria Guala. A Gaggiano e Gessate sono stati eletti sindaci rispettivamente Sergio Perfetti e Lucia Mantegazza: in entrambi i casi sconfitti i candidati della Lega. Carroccio che vince invece a Grezzago col candidato Gilberto Barki.

A Inveruno è stata eletta sindaca Sara Bettinelli col 65,3 per cento dei consensi, mentre a Lacchiarella la sindaca è Antonella Violi (74,7 per cento). A Marcallo con Casone vince la Lega con la sindaca Marina Roma, a Masate è stata eletta sindaca Pamela Tumiati, mentre a Mesero vince il candidato sindaco leghista Davide Garavaglia (con il 50,1 per cento dei voti). A Motta Visconti viene eletto sindaco Primo Paolo De Giuli, a Ossona il sindaco Marino Venegoni. A Pero riconfermata la sindaca uscente Maria Rosa Belotti col 30,7 per cento dei consensi: batte lo sfidante di centrodestra Riccardo Corrado Ursini che si ferma al 28,3 per cento. A Pogliano Milanese viene eletto sindaco Carmine Lavanga per la Lega, a Rescaldina vince invece la lista civica di centrosinistra del sindaco Gilles Andrè Ielo. A Rodano è stata eletta sindaca Roberta Margherita Rosa Maietti, mentre a San Colombano al Lambro è stato eletto sindaco il candidato di Lega-FI e FdI Giovanni Cesari. A Solaro, dove Lega e Forza Italia correvano divise, vince Nilde Moretti che sconfigge, di poco, proprio il leghista Emiliano Campi. A Trezzo sull'Adda è stata eletta sindaca Silvana Carmen Centurelli, a Tribiano Roberto Gabriele e a Vanzago Guido Sangiovanni. Luigi Fumagalli è stato eletto sindaco di Vaprio d'Adda, Andrea Cipullo è stato eletto a Vermezzo con Zelo mentre Paolo Gobbi e Luisa Salvatori sono stati eletti sindaci rispettivamente a Vignate e Vizzolo Predabissi.

Elezioni comunali: altri sindaci eletti e la situazione nei centri più popolosi

A Castano Primo è stato eletto sindaco Giuseppe Pignatiello con il 53,79 per cento. A Cesano Boscone il sindaco uscente Simone Negri (centrosinistra) ha ottenuto la riconferma con il 51,16 per cento dei consensi. A Cormano si andrà al ballottaggio tra Luigi Gianantonio Magistro, per il centrodestra, con il 45,47 per cento e Tatiana Cocca, candidata dal centrosinistra, con il 31,45 per cento. A Cornaredo vince nettamente il candidato del centrosinistra Yuri Santagostino con il 58,63 per cento. A Cusago il nuovo primo cittadino è Giovanni Luciano Triulzi (lista La nostra Cusago) con il 52,66 per cento. A Cusano Milanino si afferma Valeria Lesma, sostenuta da Lega, Forza Italia, Fratelli d'Italia e lista civica Lesma sindaco, con il 56,84 per cento. A Lainate il nuovo sindaco è Andrea Tagliaferro, candidato da quattro liste civiche, con il 52,78 per cento. Davide Serranò per la lista civica Locate Domani è il nuovo sindaco di Locate di Triulzi con il 58,69 per cento. A Novate Milanese sarà ballottaggio tra Daniela Maldini per il centrosinistra con il 39,06 per cento e Massimiliano Aliprandi, sostenuto da Lega, Fdi e una lista civica, con il 32,58 per cento. Si va al secondo turno anche a Paderno Dugnano dove il candidato del centrodestra Gianluca Bogani è in testa con il 37,43 per cento, seguito da Ezio Casati (centrosinistra) al 23,27 per cento. A Paullo il primo cittadino eletto è Federico Lorenzini (lista Per la città di Paullo) con il 47,58 per cento. Testa a testa nel comune di Rozzano tra Barbara Agogliati (Pd, +Europa e quattro liste civiche), al 38,97 per cento e Gianni Ferretti De Luca (Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia, Movimento Animalista e Partito Liberale Italiano) al 37,28 per cento. A San Vittore Olona il nuovo sindaco è Daniela Maria Rossi con il 36,18 per cento. A Settimo Milanese vince il centrosinistra con la candidata Sara Santagostino Pretina al 58,55 per cento. A Trezzano Rosa eletto l'unico candidato sindaco: Diego Cataldo con la lista civica Protagonisti insieme. A Trezzano sul Naviglio la spunta al primo turno Fabio Bottero, sostenuto dal Partito democratico e da due liste civiche, con il 57,74 per cento dei consensi.

Ballottaggio a San Zenone al Lambro

Situazione curiosa a San Zenone al Lambro, paese di meno di 15mila abitanti dove però il primo turno non è stato sufficiente per eleggere il sindaco. Due candidati, Cristina Cremaschi (della lista civica San Zenone domani) e Arianna Tronconi (della lista Il nostro paese), hanno infatti ottenuto lo stesso numero di voti: 1.030. Sarà dunque necessario il ballottaggio in programma domenica 9 giugno per capire chi tra le due sarà la nuova sindaca di San Zenone al Lambro.