Il nuovo sindaco di Lainate Andrea Tagliaferro
in foto: Il nuovo sindaco di Lainate Andrea Tagliaferro

Alle 23 di domenica 26 maggio si sono chiusi i seggi per le elezioni comunali 2019 a Lainate. Nel comune di 25mila abitanti della città metropolitana di Milano l'affluenza al voto per il rinnovo del sindaco e del consiglio comunale è stata del 66,23%, in calo rispetto al 70,12% delle elezioni precedenti. Lo spoglio dei voti è iniziato alle 14 di lunedì 27 maggio, a causa della concomitanza con le elezioni europee. Dopo che sono state scrutinate tutte le sezioni il vincitore è Andrea Tagliaferrosostenuto da quattro liste civiche, con il 53,09% dei voti. Distaccato di oltre trenta punti Maurizio Frezza (centrodestra) al 22,52%. Sara Rubino (centrosinistra) si ferma al 16,91%. Giuseppe Perfetti è al 5,55%, Mattia Bertani al 1,93%.

I candidati sindaco alle elezioni comunali di Lainate

Sara Rubino, candidata del Partito Democratico e della lista Lainate civica, puntava a essere la prima donna eletta alla carica di sindaco di Lainate. Il centrodestra ha candidato Maurizio Frezza, imprenditore, sostenuto da Lega, Fratelli d'Italia e Centro Destra Cormio. Andrea Tagliaferro aveva il sostegno del sindaco uscente Alberto Landonio e di quattro liste civiche: Lista Landonio, Lainate nel cuore, Lista Anzani e Unione Democratica. In corsa c'erano anche Giuseppe Perfetti (Gente di Lainate e Frazioni) e Mattia Bertani (Partito comunista).

I risultati delle elezioni europee a Lainate

Il voto per le elezioni europee 2019 a Lainate ha avuto un esito opposto rispetto al voto per l'elezione del sindaco. Gli elettori hanno premiato la Lega, primo partito con il 40,40%. Quasi doppiato il Partito democratico che si attesta al 23,91%, quindi il Movimento 5 Stelle con l'11,87% e Forza Italia con l'8,07%. La lista di Fratelli d'Italia è al 5,39% e +Europa al 3,11%.