L'attenzione di tv e giornali (questa sera sarà ospite della trasmissione tv di Fabio Fazio "Che tempo che fa"). I riconoscimenti da parte del ministro della Pubblica istruzione Marco Bussetti e soprattutto l'avvio delle pratiche per ottenere la cittadinanza italiana tanto desiderata. Ma ora per Rami, il 13enne che mercoledì mattina era sul bus dirottato e incendiato da Ousseynou Sy ed è riuscito a dare l'allarme sventando una strage, potrebbe arrivare un premio altrettanto ambito: incontrare Paulo Dybala, il calciatore della Juventus che è l'idolo sportivo dell'adolescente. Secondo quanto scrive il quotidiano "La Repubblica", infatti, il calciatore argentino (che negli scorsi giorni si trovava nel suo Paese per giocare con la nazionale e non aveva dunque sentito di quanto avvenuto a San Donato Milanese), dopo aver letto la storia e aver saputo della passione di Rami per lui avrebbe chiesto al suo staff di mettersi in contatto col ragazzino.

Il messaggio di Dybala a Rami: Sei veramente un eroe

E così Dybala, ottenuto il numero di cellulare del papà di Rami, ha inviato un messaggio audio per invitare il ragazzino allo Juventus Stadium e poterlo così conoscere: "Ho saputo quello che hai fatto, sei veramente un eroe", ha detto Dybala. Parole che hanno entusiasmato Rami, che pare abbia risposto ribadendo la sua passione calcistica per Dybala e dicendogli che passare una giornata assieme a lui e conoscerlo sarebbe il suo sogno. Un sogno che potrebbe avverarsi presto: sabato 30 marzo la Juventus ospiterà l'Empoli allo Stadium, mentre la settimana successiva a Torino arriverà il Milan.