Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Un nuovo incidente sul lavoro è avvenuto questa mattina a Brescia all'interno dello stabilimento del Centro siderurgico bresciano. Un operaio è morto schiacciato da una bobina di materiale metallico che gli è crollata addosso. È il secondo morto sul lavoro nel Bresciano in pochi giorni, l'ennesimo in Lombardia. Il lavoratore era con un collega, che non ha potuto fare nulla per aiutarlo ed è stato soccorso sotto choc. Sul posto, nell'impianto lavorativo di via Industriale, è arrivata un'ambulanza in codice rosso, ma per la vittima non c'è stato niente da fare. Allertati anche i carabinieri e i vigili del fuoco.

Incidente sul lavoro a Berzo Inferiore, morto un operaio di 58 anni

Soltanto tre giorni fa un altro operaio, di 58 anni, ha perso la vita in un incidente sul lavoro a Berzo Inferiore, in provincia di Brescia. Il tragico incidente si è verificato all'interno delle Ferriere Bellicini, per cause ancora da chiarire. Sul posto, in via Cavaliere Andrea Bellicini, l'Areu ha inviato un'ambulanza e un'automedica in codice rosso, ma i sanitari hanno potuto solo constatare il decesso. L'uomo infatti è morto sul colpo, probabilmente schiacciato da un macchinario.

Gorla Minore, operaio schiacciato da una bobina

Il 10 luglio un altro grave incidente sul lavoro, questa volta a Gorla Minore, in provincia di Varese. La dinamica è molto simile a quella dell'infortunio mortale di Brescia. Un operaio di 48 anni è rimasto gravemente ferito all'interno della ditta Orsa: mentre stava controllando il contenuto di un camion quando è stato travolto da una pesante bobina di poliuretano espanso che gli è caduta addosso da diversi metri di altezza. Il lavoratore è stato trasportato in elicottero in codice rosso all'ospedale Niguarda di Milano, dove è stato ricoverato in prognosi resta riservata.

Almenno San Salvatore, 61enne schiacciato da un tronco: è grave

Lo stesso giorno un uomo di 61 anni è rimasto gravemente ferito in un'azienda di legnami ad Almenno San Salvatore, in provincia di Bergamo. Stando alla ricostruzione fornita dai soccorritori, si era recato presso la ditta Salvi Legnami per tagliare alcuni tronchi. Nell'operazione il 61enne, da anni cliente della ditta, si stava facendo aiutare da uno dei soci dell'azienda, un 86enne, che con un carrello elevatore aveva sollevato da terra un tronco per facilitarne il taglio. Una manovra errata del muletto però ha fatto cadere il pesante tronco che ha schiacciato le gambe dell'uomo. Trasportato d'urgenza all'ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo, dove i medici gli hanno diagnosticato la frattura di entrambe le gambe e lo hanno operato d'urgenza, il ferito è ricoverato in prognosi riservata.