Un uomo di 61 anni è rimasto gravemente ferito mentre si trovava in un'azienda di legnami. L'infortunio sul lavoro si è verificato nella mattinata di ieri, mercoledì 10 luglio, ad Almenno San Salvatore, in provincia di Bergamo. Stando a quanto riportato dall'Azienda regionale emergenza urgenza, il 61enne si era recato presso la ditta Salvi Legnami che si trova in via Castel Gandosso per tagliare alcuni tronchi. Nell'operazione il 61enne, da anni cliente della ditta, si stava facendo aiutare da uno dei soci dell'azienda, un 86enne, che con un carrello elevatore aveva sollevato da terra un tronco per facilitarne il taglio. Una manovra errata del muletto però ha fatto cadere il pesante tronco addosso al 61enne. L'uomo è rimasto schiacciato alle gambe ed è stato soccorso da due equipaggi del 118, giunti in codice rosso a bordo di un'automedica e di un'ambulanza. Il 61enne è stato trasportato d'urgenza all'ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo, dove i medici gli hanno diagnosticato la frattura di entrambe le gambe e lo hanno operato d'urgenza. Adesso il 61enne è ricoverato e le sue condizioni sono gravi: la sua prognosi resta riservata.

Ieri mattina un altro grave incidente sul lavoro nel Varesotto

Per indagare su quanto accaduto sono giunti presso la ditta di legnami i tecnici del Servizio prevenzione e sicurezza negli ambienti di lavoro (Psal) dell'Agenzia per la tutela della salute, che hanno individuato nella manovra errata del carrello elevatore la causa dell'incidente. Sempre nella giornata di ieri, nelle stesse ore, un altro lavoratore è rimasto vittima di un infortunio grave a Gorla Minorem nel Varesotto: l'uomo, un 48enne addetto al controllo di qualità di un'azienda che produce poliuretano espanso, è stato travolto da una pesante bobina mentre controllava il carico di un camion.