(Immagine di repertorio)
in foto: (Immagine di repertorio)

Aveva 58 anni l'uomo morto nel pomeriggio di oggi in un'azienda di Berzo Inferiore, in provincia di Brescia. L'ennesimo incidente mortale sul lavoro si è verificato all'interno delle Ferriere Bellicini, storica azienda che opera nel settore siderurgico. Ancora da accertare l'esatta dinamica di quanto accaduto: la segnalazione all'Azienda regionale emergenza urgenza è arrivata attorno alle 17 e sul posto, in via Cavaliere Andrea Bellicini, l'Areu ha inviato un'ambulanza e un'automedica in codice rosso. Purtroppo però per il 58enne, un operaio originario del posto, non c'era ormai più niente da fare: l'uomo è morto sul colpo, probabilmente schiacciato da un macchinario sul quale stava effettuando lavori di manutenzione e nel quale, per cause da accertare, è rimasto incastrato.

Incidenti sul lavoro: l'ultima vittima bresciana a fine giugno

Sul luogo della tragedia sono intervenuti i carabinieri di Breno e gli ispettori del lavoro dell'Agenzia per la tutela della salute della Montagna, oltre ai vigili del fuoco del distaccamento di Darfo. Adesso non resta che accertare le cause che hanno causato l'ennesimo decesso in un luogo lavorativo. L'ultima vittima bresciana in ordine di tempo è Daniele Albertinelli, 36enne originario di Darfo Boario: è morto lo scorso 24 giugno sulla autostrada A31, nel tratto fra Agugliaro e Noventa, in provincia di Vicenza. Albertinelli, dipendente della ditta Sias, stava rimuovendo gli ultimi cartelli segnaletici quando è stato travolto da un camion.