"Considerato il copioso afflusso di persone e le potenziali avverse condizioni mateorologiche si sconsiglia nella giornata odierna di mettersi in viaggio per The Floating Piers". Anche il secondo giorno di apertura della passerella di Christo sul lago d'Iseo fa registrare il tutto esaurito e così, solo alle 9 e 40 di questa mattina, gli organizzatori hanno diramato questa nota in cui si sconsiglia l'arrivo ai turisti. A causa dell'enorme afflusso di visitatori, la circolazione dei treni della linea Brescia-Iseo-Edolo è rallentata. Per questo, su disposizione del prefetto, dalle 10.15 di stamattina le corse in partenza da Brescia non effettuano la fermata di Sulzano, cioè la fermata per la passerella galleggiante. "I viaggiatori diretti a "The Floating Piers" – si legge in una nota di Trenord– possono scendere a Sale Marasino, dove trovano corrispondenza con battelli per Monte Isola. Trenord ha messo a disposizione dei viaggiatori da Brescia un servizio autobus aggiuntivo per Sale Marasino. Piu' di 100 addetti all'assistenza dei viaggiatori e all'esercizio ferroviario sono attualmente in servizio nelle stazioni per fornire informazioni e assistenza ai passeggeri".

Problemi anche per il servizio navette sempre per i troppi visitatori. Gli autobus sarebbero fermi nei parcheggi sul territorio e non riuscirebbero a ripartire in direzione Sulzano. Come riferisce l'Ansa, non mancano le tensioni dei turisti in attesa di informazioni. Per il pomeriggio è previsto anche maltempo sul lago d'Iseo e la pioggia, come ieri sera, potrebbe costringere gli organizzatori a chiudere e ad evacuare la passerella sul lago.