Un'affluenza record per il primo giorno di apertura di The Floating Piers, la passerella galleggiante realizzata dall'artista bulgaro Christo sul Lago d'Iseo, in provincia di Brescia. Già alle 10 e 30 di mattina i visitatori arrivati sulle sponde del lago con il treno erano oltre 5mila e le code all'ingresso sono ben presto diventate lunghissime. Un caos e un'attesa sotto al sole che ha causato non pochi malori tra i turisti. Due feriti feriti gravi in un incidente, oltre 40 interventi sanitari è il bilancio. Le due persone rimaste gravemente ferite sono state trasferite in codice rosso all’ospedale. Per soccorrerle è stato necessario l’intervento dell’eliambulanza. Stando a quanto riferisce l'Areu per gli altri si è trattato di piccoli malori che non hanno richiesto il trasporto in ospedale.

Evacuata per maltempo la passerella di Christo

In serata il maltempo ha imposto la chiusura della passerella almeno fino a mezzanotte. Una disposizione della sala operativa che coordina la sicurezza dell'evento a causa dell'allarme meteo per la serata di ieri. Il codice rosso, l'indice massimo di allerta meteorologica, è stato introdotto poco prima delle 19. Il tratto di strada che porta all'opera di Christo è stato riaperto momentaneamente solo per consentire il deflusso dei visitatori rimasti bloccati in seguito alla chiusura del tratto per avverse condizioni meteo. La struttura galleggiante può ospitare contemporaneamente 10mila persone dalle 6 alle 22,  6mila di notte dalle 22 alla mezzanotte e 4 mila dalla mezzanotte alle 6. Si stima che ieri i visitatori siano stati circa 50mila. Sui treni regionali Trenord hanno viaggiato circa 25mila passeggeri.