Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Un uomo di 51 anni, Cristiano Maffezzoni, è morto nella serata di ieri per le conseguenze di un grave incidente stradale, l'ennesimo sulle strade lombarde. L'episodio si è verificato pochi minuti prima delle 21 ad Acquanegra Cremonese, in provincia di Cremona. L'uomo stava procedendo sulla strada statale 234 Codognese quando, tra il bivio di Grumello e Acquanegra, ha perso per cause da accertare il controllo della sua auto. Non è chiara la dinamica dei fatti: il tratto in cui si è verificato l'incidente è un rettilineo e non ci sarebbero altre vetture coinvolte. L'automobilista avrebbe dunque fatto tutto da solo, per un malore o forse per una distrazione rivelatasi fatale.

Sul luogo dell'incidente l'Azienda regionale emergenza urgenza ha inviato un'ambulanza e un'automedica, i cui equipaggi non hanno però potuto fare altro che constatare il decesso del 51enne. Il corpo senza vita dell'uomo è stato quindi estratto dalla vettura, ridotta a un cumulo di lamiere, dai vigili del fuoco. Sul posto sono poi intervenuti anche gli agenti della Polstrada di Cremona, chiamati a effettuare i rilievi per ricostruire la dinamica dell'incidente.

Tre morti in poche ore sulle strade lombarde

Cristiano Maffezzoni era residente a Cremona. Si tratta della terza vittima in poche ore sulle strade lombarde. Sempre nella serata di ieri ad Albairate, in provincia di Milano, un uomo di 50 anni è morto dopo essere finito con la sua auto in un fossato lungo la strada Provinciale 114. Nella notte l'altro schianto mortale a Cavernago, in provincia di Bergamo: a perdere la vita in questo caso è stato un ragazzo di 24 anni che si è schiantato con la sua moto contro un'auto sulla strada statale 498. Due persone a bordo della vettura sono rimaste ferite.