Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Un alpinista di 30 anni è morto questa mattina dopo essere precipitato mentre scalava un canalone sul monte Blumone. Si tratta del secondo incidente mortale della giornata sulle montagne lombarde. La tragedia che riguarda il 30enne è avvenuta, secondo quanto riporta l'Azienda regionale emergenza urgenza, attorno alle 10 sul canale che si trova sul versante del monte Blumone nel Bresciano, tra la Valsabbia e la Valcamonica. Solo un'ora prima però un altro appassionato della montagna era morto a Valbondione, nel Bergamasco: si tratta in questo caso di un escursionista di 47 anni originario di Berzo San Fermo deceduto dopo essere precipitato in un dirupo mentre stava facendo un'escursione in solitaria a circa 1700 metri di quota.

Ferita una donna che era con l'alpinista deceduto

La seconda vittima di una giornata tragica per quanto riguarda gli incidenti in montagna era invece un ragazzo originario di Milano: non si conoscono ancora ulteriori dettagli sulla sua identità. L'alpinista era in compagnia di una donna: anche lei sarebbe precipitata e avrebbe riportato gravi ferite, tanto da venire trasportata in elicottero in codice rosso agli Spedali Civili di Brescia, dove è attualmente ricoverata. Sull'incidente mortale indagano adesso i carabinieri di Breno che dovranno cercare di fare luce sulla dinamica dell'episodio.