24 Luglio 2018
13:38

Svelato l’Apple store in piazza Liberty a Milano: ecco com’è

È stato svelato in anteprima alla stampa il nuovo Apple store in piazza Liberty a Milano. Il negozio vero e proprio si sviluppa sotto il livello stradale, negli spazi un tempo occupati dal multisala Apollo. All’ingresso una cascata in vetro accoglie i clienti. Fuori dallo store è stato creato un anfiteatro che ospiterà ogni giorno eventi. L’apertura al pubblico giovedì 26 luglio.
A cura di Francesco Loiacono
L’ingresso dell’Apple store di piazza Liberty (Foto Marco Paretti)
L’ingresso dell’Apple store di piazza Liberty (Foto Marco Paretti)

Svelato finalmente il nuovo Apple store in piazza Liberty a Milano, chiamato semplicemente Apple piazza Liberty. In attesa dell'apertura al pubblico, fissata per giovedì 26 luglio alle 17, i giornalisti hanno potuto ammirare il nuovo negozio – primo a Milano città e 17esimo in Italia – dell'azienda di Cupertino. L'Apple piazza Liberty è stato progettato dallo studio dell'archistar Norman Foster. I rendering erano già stati diffusi, ma il colpo d'occhio che si può ammirare in piazza Liberty, a due passi dal Duomo e alle spalle di corso Vittorio Emanuele II, è sicuramente notevole: una cascata di vetro serve come ingresso allo store e fa anche da fondale per un anfiteatro all'aperto, scavato nel ventre di piazza Liberty. La pietra utilizzata per la pavimentazione è la Beola Grigia, usata in tutta la città. A completare il colpo d'occhio 14 alberi di Gleditsia a foglie dorate. L'anfiteatro sarà aperto 24 ore su 24 e, a partire dal 26 luglio, ospiterà diversi eventi gratuiti. Il pubblico potrà trovare spazio sui gradoni che conducono fino al negozio vero e proprio, che si trova sotto il livello stradale ed è stato ricavato negli spazi che ospitavano il cinema multisala Apollo.

"Non c'è miglior esempio della nostra visione degli Apple store come moderni luoghi di ritrovo di Apple piazza Liberty – ha affermato il vice presidente del settore Retail di Apple Angela Ahrendts nel comunicato ufficiale – In una città con una storia così ricca di arte, divertimento e creatività, è un onore creare uno spazio dove chiunque può sentirsi ispirato per imparare, creare e connettersi con i suoi vicini". "Abbiamo unito due elementi fondamentali della piazza italiana, l'acqua e la pietra, aggiungendo un portale di vetro che crea un'esperienza multi-sensoriale dal momento che i clienti entrano nel negozio attraverso una cascata che sembra avvolgerli", ha spiegato Jony Ive, chief design officer di Apple. All'interno dello store i clienti troveranno ad attenderli 230 addetti, molti dei quali arrivano a Milano dagli store Apple di tutto il mondo.

L'assessore all'Urbanistica di Milano Pierfrancesco Maran su Facebook ha svelato una curiosità legata al nuovo store Apple: "C'è una cosa che non sapete dell'Apple Store che apre in questi giorni (con una piazza e una fontana eccezionali). I contributi pagati da Apple sono in larga parte andati a finanziare il piano periferie. Per me è un aspetto importante che lega i quartieri tra di loro, solo una parte degli introiti son stati utilizzati per l'appalto nella limitrofa Ragazzi del 99 che verrà riqualificata a breve. Benvenuta Apple".

Cacciatori in piazza a Milano contro lo stop del Tar: striscioni contro la Regione
Cacciatori in piazza a Milano contro lo stop del Tar: striscioni contro la Regione
Milano, svelata in via Ugo Tommei la targa dedicata a Carla Fracci
Milano, svelata in via Ugo Tommei la targa dedicata a Carla Fracci
A Milano una piazza dedicata alla fotografa e attivista Tina Modotti
A Milano una piazza dedicata alla fotografa e attivista Tina Modotti
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni