Intossicazione da monossido di carbonio nella notte a Milano. Quattro le persone finite all'ospedale Niguarda per aver respirato il gas inodore ma potenzialmente mortale. L'incidente è avvenuto la scorsa notte, tra martedì e mercoledì, all'interno di un appartamento in via Asiago, in zona Gorla. Sono stati gli stessi residenti dello stabile attorno alle 4 del mattino a dare l'allarme, spaventati dal fatto che non riuscivano a respirare bene. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco oltre ai soccorritori del 112. I quattro intossicati, due uomini e due donne di età compresa tra i 24 e i 47 anni, sono stati portati d'urgenza in ospedale. Le condizioni di due di loro sono giudicate gravi e i due saranno per questo sottoposti al trattamento nella camera iperbarica, volto a ripristinare il livello di ossigeno nel sangue.

A causare l'intossicazione una stufa o una canna fumaria difettosa

Restano adesso da capire le cause dell'intossicazione. Secondo i primi accertamenti dei vigili del fuoco il monossido di carbonio potrebbe essere fuoriuscito da una stufa difettosa o da problemi di aspirazione di una canna fumaria. Si tratta purtroppo di eventualità che si ripetono spesso soprattutto durante i mesi più freddi dell'anno e che già in passato hanno causato tragedie: l'ultima vittima nel marzo dello scorso anno a Cologno Monzese.