I vigili del fuoco impegnati nelle operazioni di salvataggio al centro commerciale di Sesto San Giovanni (Milano)
in foto: I vigili del fuoco impegnati nelle operazioni di salvataggio al centro commerciale di Sesto San Giovanni (Milano)

È purtroppo deceduto nella notte all'ospedale Niguarda di Milano, nel quale era stato ricoverato, il ragazzino di 15 anni che ieri, sabato 15 settembre, è precipitato nel condotto di aerazione del Centro commerciale Sarca, in via Milanese, a Sesto San Giovanni, nella provincia di Milano, compiendo un volo di circa 20 metri. Stando a quanto si apprende, il 15enne, insieme ad un gruppo di amici, si è arrampicato sul tetto dell'edificio ed è caduto tragicamente nel condotto. Sul posto sono arrivati i sanitari del 118 con un'ambulanza e un'automedica e i vigili del fuoco che, con non poca fatica, hanno recuperato il corpo del ragazzo.

Il ragazzino morto probabilmente per un selfie

Trasportato al Niguarda di Milano in condizioni di salute critiche, il ragazzo è purtroppo deceduto a causa delle ferite riportate. Sulla vicenda indagano gli agenti della Questura di Milano, che sono intervenuti sul luogo della tragedia per effettuare i rilievi del caso. Non è ancora ben chiara la dinamica che ha portato alla caduta del ragazzino e quindi alla sua morte. Pare che il 15enne, insieme agli amici, si sia arrampicato sul tetto per scattarsi un selfie: inseguito dalle guardie di sicurezza del centro commerciale, il 15enne si sarebbe poi arrampicato su per la condotta di aerazione, perdendo la presa e scivolando per oltre 20 metri.