La settimana si apre per Milano e la Lombardia ancora sotto gli effetti del maltempo. Per la giornata di lunedì 8 giugno e per tutti i prossimi giorni correnti instabili continueranno a insistere portando precipitazioni a carattere di rovescio o temporale.

In Lombardia pioggia e temporali anche nella seconda settimana di giugno

Le previsioni meteo sono all'insegna della pioggia per tutta la settimana, con l'unica eccezione di venerdì. Il prossimo weekend una nuova perturbazione nord-atlantica porterà ancora condizioni instabili e un nuovo calo delle temperature. Il mese di giugno ha portato finora pioggia e perturbazioni, dalle rovinose grandinate del 2 giugno in Val Seriana ai violenti temporali di domenica 7 giugno, con allagamenti e frane in provincia di Varese.

Previsioni meteo Milano e Lombardia per lunedì 8 giugno

Nella giornata di lunedì 8 giugno previsto meteo variabile da nuvoloso a molto nuvoloso con qualche irregolare schiarita, con rovesci e temporali, da sparsi a diffusi, al mattino più persistenti su zone orientali, di sera su zone occidentali.
Temperature minime in lieve calo attorno ai 15°, massime stazionarie o in lieve aumento a 24°C.

Previsioni meteo Milano e Lombardia per martedì 9 giugno

Per martedì 9 giugno 2020 atteso cielo da nuvoloso a molto nuvoloso, con possibili schiarite in serata a partire dalla bassa pianura. Ancora possibili piogge e temporali da sparsi a diffusi, più frequenti ad ovest e fascia prealpina. Temperature minime e massime in diminuzione.

Previsioni per mercoledì 10 e giovedì 11 giugno

Tendenza all'instabilità anche nella seconda parte della settimana. Mercoledì 1o giugno nuvolosità irregolare, più compatta dal pomeriggio, con probabilità di rovesci sparsi in particolare su zone orientali. Temperature minime stazionarie, massime in aumento. Giovedì 11 giugno inizialmente nuvoloso o molto nuvoloso, in irregolare attenuazione nel corso della giornata. Residue precipitazioni al mattino, più persistenti su settori occidentali, quindi nuove precipitazioni sparse, più frequenti su fascia prealpina. Temperature minime stazionarie, massime in diminuzione.