(Immagine di repertorio)
in foto: (Immagine di repertorio)

Non ce l'ha fatta la bimba di 6 anni che era svenuta nella vasca da bagno dell'abitazione di famiglia a Pozzo D'Adda, in provincia di Milano. La piccola, che era ricoverata da venerdì sera all'ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo, è morta nella serata di ieri, domenica 19 gennaio. I medici della struttura bergamasca non sono purtroppo riusciti a salvarle la vita: la bambina era stata portata in ospedale in elicottero in condizioni gravissime, dopo essere rimasta sott'acqua per diversi minuti. Quando era stata soccorsa dal personale del 118 era in arresto cardiaco: era stata ricoverata nel reparto di Terapia intensiva, ma dopo aver lottato per due giorni è purtroppo spirata.

La bimba era stata trovata svenuta nella vasca dalla madre

Il dramma per la famiglia della bimba è iniziato nel pomeriggio di venerdì 17 gennaio, all'interno della loro abitazione di Pozzo D'Adda. Stando a quanto ricostruito finora la bambina stava facendo il bagno quando, probabilmente a causa di un malore, sarebbe svenuta finendo sott'acqua. La madre della bambina era andata a controllare come procedesse il bagnetto e aveva trovato la figlia distesa sul fondo della vasca: sconvolta aveva subito chiamato i soccorsi, giunti con ambulanze e con l'elicottero. Spetterà adesso eventualmente alla procura capire se vi sia qualche responsabilità da parte dei genitori della piccola, in ogni caso sconvolti dalla tragedia così come i tanti concittadini di Pozzo D'Adda che avevano sperato che la bimba potesse riprendersi. Sembra che la piccola soffrisse di problemi di salute e in passato avesse subìto un intervento chirurgico: è ancora troppo presto però per capire se l'eventuale malore possa essere riconducibile alle sue condizioni cliniche.