924 CONDIVISIONI
9 Luglio 2020
11:23

Omicidio stradale, il cantante Michele Bravi patteggia un anno e sei mesi

Il cantante Michele Bravi ha patteggiato una condanna a un anno e sei mesi (con pena sospesa) per omicidio stradale nell’ambito del processo per la morte di Rosanna Colia avvenuta il 22 novembre 2018. L’auto guidata da Bravi quel giorno si scontrò con la moto guidata dalla donna che fu sbalzata sull’asfalto e morì poco dopo in ospedale al San Carlo di Milano. L’ex vincitore di X Factor aveva chiesto il patteggiamento a 18 mesi durante l’ultima udienza del processo tenutasi lo scorso gennaio.
A cura di Chiara Ammendola
924 CONDIVISIONI
foto di repertorio
foto di repertorio

Il cantante Michele Bravi ha patteggiato a un anno e sei mesi con pena sospesa per omicidio stradale. Per l'ex vincitore di X-Factor il pm aveva chiesto il rinvio a giudizio con l'accusa di omicidio stradale dopo l'incidente del novembre 2018 a Milano in cui perse la vita una donna. Durante l'ultima udienza del processo tenutasi lo scorso gennaio Michele Bravi – tramite il suo legale – aveva chiesto di patteggiare una condanna a un anno e mezzo per l'incidente mortale.

L'incidente e la morte di Rosanna Colia

Il 22 novembre, secondo quanto emerso dalle ricostruzioni effettuate dalle lunghe indagini, l'auto condotta da Bravi si è scontrata con la moto su cui viaggiava la 58enne Rosanna Colia, la vittima che, a seguito dell'impatto, è stata sbalzata diversi metri più avanti. Un impatto violento con l'asfalto che le è costato la vita nonostante il cantante si sia fermato immediatamente a prestare soccorso alla donna e abbia allertato i soccorsi tempestivamente.  Rosanna Colia trasportata in ospedale al San Carlo di Milano è poi morta poco dopo.

La scomparsa dalle scene e il ritorno nell'ottobre del 2019

Dopo l'episodio il cantante umbro, risultato negativo ai test su alcol e droga, aveva espresso il suo profondo dolore per l'accaduto e si era ritirato momentaneamente dalle scene, annullando i suoi impegni e i concerti. Era stato solo a marzo, cinque mesi dopo l'incidente, che Michele Bravi era tornato a farsi sentire con i suoi fan sui social: "Ciao. Sto cercando di costruire piano piano la realtà. Vi voglio bene", aveva scritto il giovane cantante su Instagram, mentre l'attività musicale era ripresa solo nell'autunno del 2019.

924 CONDIVISIONI
Padre di famiglia di 36 anni morto in un incidente: indagato un camionista
Padre di famiglia di 36 anni morto in un incidente: indagato un camionista
Travolto e ucciso da un'auto, morto un uomo di 59 anni: indagato il conducente
Travolto e ucciso da un'auto, morto un uomo di 59 anni: indagato il conducente
Si prende cura dell'anziano cugino, ospitandolo in casa, e poi lo uccide a martellate: condannata
Si prende cura dell'anziano cugino, ospitandolo in casa, e poi lo uccide a martellate: condannata
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni