Trent'anni di carcere: è quanto ha chiesto il pm Gianluca Prisco della Procura di Milano al gup del Tribunale meneghino Giulio Fanales per Antonio Nunez Martinez, l'uomo dominicano di 42 anni accusato di aver ucciso l'ex compagna, Alexandra Mora Alvarez del Rocio, ecuadoriana di 49 anni, ammazzata a coltellate il 10 giugno del 2018 in via Pezzotti a Milano. Il giudice per l'udienza preliminare di Milano ha rinviato l'udienza al prossimo 11 settembre: in questa data, Antonio Nunez Martinez potrebbe essere dunque condannato a 30 anni di reclusione.

L'omicidio di Alexandra Mora Alvarez del Rocio

Come detto, la donna ecuadoriana di 49 anni viene uccisa il 10 giugno scorso. Alexandra, insieme al suo compagno, si trovava all'esterno di un locale di via Pezzotti a Milano frequentato da sudamericani, dove avevano trascorso la serata. Sono le 5.30 del mattino quando i due cominciano a litigare: improvvisamente, Martinez sferra una coltellata al petto di Alexandra, per poi darsi alla fuga. Sul posto arrivano i sanitari del 118, che trasportano la 49enne al Pronto Soccorso dell'ospedale San Paolo, dove Alexandra muore poco dopo il suo ricovero a causa delle gravi ferite riportate. I carabinieri si mettono subito sulle tracce del 42enne dominicano, riuscendo a bloccarlo poco dopo l'omicidio, che Nunez Martinez confessa immediatamente.