Un gruppo di ragazzi in cima all'Arco della Pace di Milano, appollaiati tra le statue tra urla e risate. È quanto si vede in una serie di video pubblicati dalla pagina "Welcome tu favelas" che documenta la pericolosa scalata dei ragazzi. Sul posto, come documentato dalle immagini, è poi intervenuta la polizia.

Non è la prima volta che il monumento viene scalato da gruppetti di frequentatori della zona della movida di corso Sempione. Già nel mese di febbraio, poco prima dello scoppio della pandemia di coronavirus, era circolato sui social un video molto simile, con alcuni ragazzi che urlavano e salutavano i passanti dalla cima del monumento. Una folle e pericolosa moda che oltre a rischiare di rovinare l'Arco, situato all'estremità opposto di parco Sempione rispetto al Castello, mette in serio pericolo l'incolumità degli autori del gesto.

Dalla fine del lockdown, con la riapertura dei locali si sono verificati numerosi episodi di cronaca più o meno gravi. Dalle bravate alle vere e proprie risse. Pochi giorni fa un altro video aveva mostrato, sempre nella zona dell'Arco, alcune decine di ragazzi invadere la zona con fumogeni, scatenando il caos. Qualche settimana prima due gruppi di ragazzi si erano radunati nella stessa piazza per prendersi a botte. un pestaggio finito con persone soccorse in ospedale e polemiche.

L'episodio più grave avvenuto dopo la ripresa vita notturna è avvenuto il 6 di giugno in corso Garibaldi dove un ragazzo di 24 anni è stato accoltellato al petto. Trasportato all'ospedale Niguarda, i medici lo hanno operato d'urgenza per salvargli la vita. Per l'aggressione è stato arrestato due giorni più tardi un 21enne legato ad ambienti ultras.