(immagine di repertorio)
in foto: (immagine di repertorio)

Dramma alla stazione Centrale di Milano dove un uomo di 42 anni, A. G., si è inferto diverse coltellate al collo e all'addome. È accaduto in piazza Duca d'Aosta attorno alle 20.30 di oggi, lunedì 2 dicembre. Stando a quanto riferito dalle persone presenti, il gesto sarebbe scaturito da un litigio con la compagna.

Litiga con la compagna e si taglia con un coltello

Sul posto sono intervenuti gli agenti della Polfer, un'ambulanza e un'automedica del 118. I soccorritori hanno potuto constatare che il 42enne si era procurato due tagli superficiali al collo e una ferita all'addome. Le sue condizioni non sono gravi e non è considerato in pericolo di vita. Gli agenti indagano ora per ricostruire l'esatta dinamica di quanto accaduto.

Le aggressioni in stazione Centrale

La piazza e le vie adiacenti alla principale stazione milanese sono spesso scenari di casi di cronaca e aggressioni. Solo cinque giorni fa un 30enne di origine marocchina è stato aggredito e colpito al volto con un fendente che gli ha procurato un profondo taglio. È stato quindi soccorso e dimesso con una prognosi di 25 giorni. Nel mese di settembre un uomo ha pugnalato al collo con un paio di forbici un militare, ferito in modo per fortuna non grave. L'assalito era stato fermato da Samba Diagne, 52 anni, cittadino senegalese che vive in Italia dal 1990. Con una catena da bicicletta ha disarmato l'aggressore.