L’incendio a Parabiago, uno dei tre roghi divampati questa notte tra Milano e l’hinterland
in foto: L’incendio a Parabiago, uno dei tre roghi divampati questa notte tra Milano e l’hinterland

Fiamme nella notte a Milano e nell'hinterland. Tre gli incendi divampati, che hanno tenuti impegnati per tutta la notte i vigili del fuoco. L'episodio più grave è accaduto nel capoluogo lombardo in via dei Tulipani, al Giambellino. Attorno alle 3.30 un rogo è divampato in un appartamento sito in un palazzo di cinque piani. I vigili del fuoco sono intervenuti con quattro automezzi: dopo aver spento le fiamme hanno trovato il corpo senza vita di un anziano di 70 anni all'interno dell'abitazione. Non sono ancora state chiarite le cause dell'incendio, né quelle che hanno portato alla morte dell'anziano. Un altro inquilino del palazzo, che è stato fatto evacuare, è invece stato trasportato in ospedale in codice verde per una leggere intossicazione: si tratta di un ragazzo di 29 anni.

Gli altri due roghi sono divampati il primo a Parabiago, in un calzaturificio che si trova in via Manara e il secondo a Milano, in via Rucellai, zona Precotto. In entrambi i casi fortunatamente non si segnalano feriti né intossicati. A Parabiago le fiamme, visibili a chilometri di distanza, hanno distrutto il capannone dell'azienda. Sei le squadre dei pompieri intervenute per domare le fiamme, di cui si ignorano al momento le cause (se si tratti di un atto doloso oppure no). In via Rucellai l'incendio è divampato invece in un edificio dismesso di proprietà delle Ferrovie dello Stato: il rogo ha interessato il tetto ed è stato spento da tre squadre dei vigili del fuoco, senza creare disagi al traffico ferroviario.