L’incendio nel campo rom in via Bonfadini del 2013
in foto: L’incendio nel campo rom in via Bonfadini del 2013

A fuoco parte del campo rom di via Bonfadini a Milano: l'incendio si è sviluppato nella notte tra domenica e lunedì poco dopo l'una e trenta, per motivi ancora da accertare. Sul posto sono giunti immediatamente i vigili del fuoco e i soccorritori del 118 ma per fortuna non ci sarebbero stati feriti. Più intenso invece il lavoro dei pompieri che con l'aiuto di diversi automezzi hanno impiegato ore per spegnere le fiamme che hanno distrutto gran parte del campo nomadi già oggetto in passato di numerosi incendi. I sanitari hanno comunque valutato circa 30 adulti  e 14 bambini per accertarsi che non ci fossero state intossicazioni da fumo o lievi ferite. Intanto le forze dell'ordine hanno evacuato il campo: alcune famiglie, trenta persone in totale, sono state portate a bordo di alcuni autobus nella vicina palestra di via Cambini, dove hanno trascorso la notte.

Il campo rom di via Bonfadini teatro di numerosi incendi negli ultimi anni

Mentre altri nuclei familiari stando a quanto si apprende si sarebbero allontanati autonomamente per recarsi probabilmente in altri campi rom. L'incendio è stato poi spento e i vigili del fuoco in queste ore stanno terminando le operazioni di spostamento delle macerie e dai resti del rogo. Restano da accertare le cause del rogo sulla quale stanno indagando le forze dell'ordine. Quello di via Bonfadini è uno degli storici campi rom della città di Milano, teatro negli anni passati di diversi roghi le cui cause sono sempre state incerte. Nel 2012, in particolare, il campo era stato interessato da tre incendi nel giro di pochi mesi, da aprile ad agosto. Un altro incendio era scoppiato nel marzo del 2013, poi ad aprile del 2015. Infine nell'aprile del 2017 e nel settembre del 2018.