Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Tragedia sfiorata nella notte nel Mantovano dove a Casalmoro un ragazzo di 20 anni è stato ferito da diverse coltellate in seguito ad una rissa. Poco dopo la mezzanotte di oggi, sabato 13 giugno, l'Azienda regionale emergenza urgenza della Lombardia ha ricevuto una chiamata di soccorso immediato in via Alceo Negri, all'altezza del civico 67, nei pressi di un locale.

Il 20enne portato in codice rosso in ospedale

Arrivati sul posto, i sanitari hanno trovato il giovane, residente ad Asola, con una ferita addominale profonda causata da un'arma da taglio, oltre a una ferita alla coscia, una al braccio e una grave emorragia. Medicato sul luogo dell'aggressione, è stato portato d'urgenza in codice rosso all'ospedale di Castiglione delle Stiviere. Al momento non si conoscono le sue condizioni. Nella rissa che ha visto il 20enne patire le conseguenze peggiori, è rimasto ferito anche un altro ragazzo di 22 anni, trovato con una ferita da taglio alla mano e trasportato in codice giallo da un'ambulanza all'ospedale di Mantova. Non è in pericolo di vita. Allertati anche i carabinieri che hanno effettuato i primi rilievi e cercato eventuali testimoni. I militari dovranno ricostruire la dinamica degli eventi e stabilire con esattezza come mai si è arrivati a tale violenza.

A Milano ragazzo di 24 anni accoltellato in zona movida

Solo una settimana fa, a Milano, un ragazzo di 24 anni è stato accoltellato al culmine di una rissa in corso Garibaldi. Raggiunto da cinque fendenti, di cui quattro al petto e uno all'inguine, il 24enne è stato operato d'urgenza al Fatebenefratelli dove è tuttora ricoverato. Per l'aggressione è stato fermato e arrestato Alessandro Caravita, figlio 20enne dello storico capo ultras dei Boys dell'Inter accusato di tentato omicidio aggravato e lesioni aggravate. Caravita ha dichiarato di aver agito per difendersi ma il gip ha confermato la custodia cautelare in carcere.