Una violenta tromba d'aria si è abbattuta nel pomeriggio di oggi sul Cremasco provocando gravi danni alle abitazioni e alle auto in sosta a causa del vento che ha divelto i tetti e fatto crollare gli alberi. L'ondata di maltempo che ha attraversato la Lombardia nelle ultime ore ha flagellato sopratutto il comune di Sergnano, in provincia di Cremona, pochi chilometri a nord di Crema. Il paese è stato spazzato dal vento, che ha scoperchiato il tetto della scuola e abbattuto diversi alberi. Alcune aree del comune solo allagate e danni ingenti si registrano in tutto il territorio. L'amministrazione comunale si è attivata con protezione civile, vigili del fuoco e polizia locale per affrontare l'emergenza.

Maltempo, temporali e trombe d'aria in provincia di Brescia e Cremona

Gravi disagi anche in provincia di Brescia. Dopo i danni provocati ieri dalla bomba d'acqua in Val Camonica, nel pomeriggio di oggi, mercoledì 7 agosto, è stata la Bassa bresciana a subire le conseguenze di forti temporali e trombe d'aria. Il vento a oltre 100 chilometri orari ha scoperchiato tetti, fatto strage di alberi e spezzato le antenne delle case. A Berlingo le immagini riprese dai cittadini e condivise sui social mostrano le antenne che si piegano per i forti venti di "downburst". Si tratta di un evento meteorologico simile alla tromba d'aria, consistente in una forte corrente discensionale che raggiunge la superficie in occasione di un violento temporale.

Sempre nel Bresciano, a Rudiano una casa di riposo è stata scoperchiata dal vento. "Abbiamo il paese distrutto, ma per fortuna non ci sono feriti", ha detto il sindaco Alfredo Bonetti. Cinque famiglie sono state fatte evacuare. Danni anche nei comuni di Maclodio, Mairano, Lograto e Roccafranca.