Il ministro dell’Istruzione Marco Bussetti con la docente aggredita (Facebook)
in foto: Il ministro dell’Istruzione Marco Bussetti con la docente aggredita (Facebook)

Una medaglia per la professoressa aggredita dalla madre di una studentessa. Lo ha proposto il ministro dell'Istruzione Marco Bussetti, intervenuto questa mattina a Lodi proprio per incontrare la docente in questione, Vittoria Bellini. La professoressa 63enne è finita da giorni al centro delle cronache per essere rimasta vittima di un episodio sconcertante: la madre di un'alunna di 17 anni, sospesa per 15 giorni dall'insegnante per episodi di bullismo, avrebbe infatti aggredito la docente che si era rifiutata di riceverla. La donna, una 36enne residente nelle campagne del Lodigiano, intervistata dal quotidiano "il Giorno" ha ammesso di aver dato due schiaffi alla professoressa sostenendo di essere stata provocata e dicendo di non essere pentita per il suo gesto, sul quale dopo la denuncia della professoressa indaga la polizia.

Il ministro Bussetti: L'insegnante è stata bravissima

L'episodio in questione è avvenuto nella mattinata di giovedì 2 maggio all'Istituto superiore Einaudi di Lodi, ospitato nel plesso scolastico Cazzulani che si trova in viale Vignati. Il ministro Bussetti aveva subito parlato di un "fatto gravissimo", mentre la docente, che aveva fatto ricorso alle cure mediche più per lo spavento che per le botte subìte, si era detta amareggiata per quanto avvenuto parlando dell'episodio come dell’esito "di un processo iniziato non si sa quando, che culmina con un completo disfacimento dei valori di riferimento della vita civile". Oggi la docente è stata in parte consolata dalle parole del ministro: "L'insegnante è stata bravissima, ha pensato comunque ancora prima alla ragazza sospesa che a se stessa", ha detto Bussetti lodando il comportamento e l'autocontrollo dimostrato dalla professoressa nei concitati istanti dell'aggressione.