Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Un uomo di 30 anni è stato trasportato in codice rosso al Policlinico di Milano dopo essere rimasto vittima dell'ennesimo incidente sulle strade cittadine del capoluogo lombardo. L'episodio, riportato dall'Azienda regionale emergenza urgenza, è avvenuto attorno alle 17.30 di oggi, venerdì 17 maggio, su viale Certosa, all'altezza del piazzale Ai laghi. Non è chiara la dinamica dell'incidente che avrebbe coinvolto la moto sulla quale si trovava il trentenne e due auto. Il motociclista è comunque stato l'unico ferito, mentre le altre persone coinvolte sono uscite illese dallo schianto. Sul posto si sono recati gli agenti della polizia locale e i soccorritori del 112: questi ultimi, giunti a bordo di un'automedica e un'ambulanza, hanno prestato le prime cure al ferito e lo hanno poi trasportato in ambulanza d'urgenza al Policlinico. Il motociclista ha riportato diversi traumi e lesioni e le sue condizioni sono gravi. Ai vigili urbani è toccato gestire il traffico ed effettuare i rilievi per determinare la dinamica del sinistro. La circolazione sul viale è stata interdetta ai veicoli sulla carreggiata centrale, con auto e moto deviate sui controviali. Su tutta l'importante arteria stradale, come segnalato anche dall'account Twitter Infomobilità del Comune di Milano, si sono registrati rallentamenti.

Le strade di Milano sono un'insidia mortale per pedoni, ciclisti e motociclisti

Le strade di Milano si rivelano spesso un'insidia mortale soprattutto per pedoni, ciclisti e motociclisti. L'ultima vittima in ordine di tempo è il carabiniere Angelo Panarelli, deceduto domenica 5 maggio in seguito a una caduta dalla sua moto mentre stava tornando a casa dopo il suo turno di lavoro nella caserma Montebello, in zona Sempione.