Incendio in un capannone di rifiuti di Settimo Milanese
in foto: Incendio in un capannone di rifiuti di Settimo Milanese

Incendio in un deposito di rifiuti speciali in via Sabin a Settimo Milanese. Questa mattina, intorno alle 5, un capannone di circa 1400 metri quadrati è stato completamente distrutto dalle fiamme. Cinquanta uomini circa e dieci automezzi dei vigili del fuoco sono immediatamente arrivati sul posto per tentare di spegnere le fiamme. Sul posto anche agenti della polizia di stato e operatori sanitari del 118 ma, stando a quanto si apprende, nessuno sarebbe rimasto ferito. L'intervento dei pompieri è stato chiesto da alcuni residenti in zona, che hanno visto il fumo levarsi dal capannone e hanno chiamato il 115.

La colonna di fumo nero visibile da Milano

La colonna di fumo nero è visibile dalla Tangenziale Ovest e dai quartieri occidentali del capoluogo lombardo. Stando ai primi rilevi dei vigili del fuoco tra i materiali andati a fuoco ci sono soprattutto gomma, plastica e legna. Il nucleo operativo del comando provinciale dei vigili del fuoco di Milano e la polizia di Stato sono presenti sul posto e indagheranno sulle cause del rogo.

Incendiati capannoni di rifiuti a Milano: i precedenti

Non è escluso l'atto doloso, anzi per il momento, in attesa di riscontri ed evidenze, è l'ipotesi più probabile, poiché l'episodio di questa mattina arriva in seguito a una lunga serie di roghi scoppiati in depositi di rifiuti nei dintorni di Milano. A ottobre scorso bruciò un capannone in via Chiasserini alla Bovisa, Milano, e l'inchiesta che ne scaturì portò all'arresto di 15 persone e fu accertata la responsabilità della criminalità organizzata.