Il treno deragliato a Lodi, polizia e carabinieri al lavoro
in foto: Il treno deragliato a Lodi, polizia e carabinieri al lavoro

Le operazioni di rimozione dai binari del Frecciarossa deragliato nei pressi della stazione di Lodi lo scorso 6 febbraio dovrebbero concludersi entro la fine della settimana. Questo è quello che fa sapere Rete ferroviaria italiana (Rfi), interpellata da Fanpage.it. Per il momento però non si parla ancora di tempistiche precise. Dopo aver liberato le rotaie sarà necessario compiere ulteriori accertamenti rispetto alla manutenzione dei binari, verificando che non siano presenti ulteriori anomalie in seguito all'incidente. Le stime riguardo ai tempi entro cui verrà ripristinata la circolazione ferroviaria sono in costante aggiornamento, ma per il momento non sono ancora state comunicate date ufficiali.

Le riparazioni del Frecciarossa e lo scambio difettoso

I lavori di rimozione sono cominciati nella mattinata di domenica 16 febbraio. Si tratta di un'operazione complessa, che richiederà alcuni giorni. Le carrozze deragliate saranno spostate dai binari e portate in un centro di recupero specializzato dove saranno sottoposte a particolari lavorazioni al fine di renderle nuovamente utilizzabili. Nelle scorse ora è stato recuperato anche l'ultimo degli 11 scambi potenzialmente difettosi, che potrebbe tornare utile alle indagini della magistratura, dopo che la procura di Lodi ha aperto un fascicolo per omicidio colposo e disastro ferroviario. Nel tragico incidente di Lodi hanno perso la vita i due macchinisti del Frecciarossa 9595 Milano-Salerno: Giuseppe Cicciù e Mario di Cuonzo.