7 CONDIVISIONI
Elezioni regionali Lombardia 2018

Elezioni Politiche 2018 Milano, seggi in chiusura ma c’è gente in coda: cosa succede?

Elezioni Politiche e Regionali. I seggi sono in chiusura, ma sono tanti ancora i cittadini in fila per votare. Sicuramente le operazioni di voto si protrarranno oltre le 23, ora di chiusura fissata dal Ministero degli Interni. A causa di ritardi code e contestazioni molti seggi resteranno aperti più a lungo per far votare tutti quanti avranno raggiunto la sezione prima delle 23.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Milano Fanpage.it
A cura di Enrico Tata
7 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Elezioni regionali Lombardia 2018

Alta affluenza alle urne e code per le Elezioni Politiche e Regionali in tutta Italia e anche in Lombardia, soprattutto a Milano. I seggi sono in chiusura, ma sono tanti ancora i cittadini in fila per votare. Sicuramente le operazioni di voto si protrarranno oltre le 23, ora di chiusura fissata dal Ministero degli Interni. A causa di ritardi code e contestazioni molti seggi resteranno aperti più a lungo per far votare tutti quanti avranno raggiunto la sezione prima delle 23. A rallentare le operazioni di voto e creare code è soprattutto il tempo di votazione degli elettori al seggio, che è maggiore rispetto alle precedenti elezioni soprattutto a causa del nuovo tagliando antifrode. I presidenti di seggio e scrutatori devono staccare e registrare per ogni voto espresso prima di far riporre o inserire direttamente le schede nelle urne.

Elezioni Politiche 2018, i dati dell'affluenza

L'affluenza alle ore 19 al 58,4 per cento, più 12 per cento sul 2013 (ma si votava anche lunedì). Lo ha reso noto il ministero dell'Interno Nel 2013 aveva votato il 46,8 per cento degli elettori per la Camera. L'Emilia Romagna è la regione in cui si è votato di più con il 66 per cento. Al secondo posto Umbria e al terzo posto il Veneto, che hanno rispettivamente il 64,86 ed il 64,57. La Sicilia, con il 47,06 per cento ha il dato più basso.

7 CONDIVISIONI
36 contenuti su questa storia
Che cos'è il Controllo del Vicinato e perché c'entra con il boom della Lega in Lombardia
Che cos'è il Controllo del Vicinato e perché c'entra con il boom della Lega in Lombardia
"Salvini, fuori dai cogl...": insulti in un mercato di Milano. E lui: "Rosiconi"
"Salvini, fuori dai cogl...": insulti in un mercato di Milano. E lui: "Rosiconi"
Elezioni regionali Lombardia 2018: le ragioni del trionfo di Attilio Fontana e della Lega
Elezioni regionali Lombardia 2018: le ragioni del trionfo di Attilio Fontana e della Lega
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni