Dormiva in un'auto l'uomo trovato morto questa mattina in via De Sanctis all'angolo con via Lusitania, alla periferia Sud di Milano. Si tratta di un cittadino romeno di 61 anni, senzatetto e a quanto pare già noto ai servizi sociali di Palazzo Marino. L'assessore alle Politiche sociali Pierfrancesco Majorino ha infatti detto che il 61enne veniva regolarmente visitato dalle unità mobili che assistono i senzatetto: oltre a cibo, vestiti e coperte all'uomo era stato offerto un posto in uno dei rifugi gestiti da Comune e terzo settore, ma il 61enne aveva sempre rifiutato la proposta.

Il senzatetto non sarebbe morto di freddo

L'ultimo tentativo di offrire al senzatetto un posto al caldo risalirebbe alla scorsa settimana. Il 61enne aveva però rifiutato, come le altre volte, preferendo restare nella sua auto, parcheggiata allo Stadera. Ed è nella vettura che l'uomo è stato trovato senza vita questa mattina, attorno alle 8.30 secondo quanto riporta l'Azienda regionale emergenza urgenza. Sul posto sono arrivate un'ambulanza e un'automedica, oltre ad agenti della questura di Milano. Per il 61enne però non c'era ormai niente da fare. Nonostante le temperature sempre più rigide di questi ultimi giorni, l'assessore Majorino ha escluso che la causa della morte del 61enne possa essere stata il freddo. L'uomo a quanto pare era già seguito da un'équipe medica e frequentava ogni giorno un centro diurno.

Da novembre attivato il piano freddo per i senzatetto

Da novembre a Milano è attivo il cosiddetto piano freddo, che prevede il potenziamento degli interventi di assistenza a favore di chi non ha un tetto sotto cui ripararsi. Per segnalare la presenza di senzatetto e persone in difficoltà a causa del freddo i cittadini possono inoltre telefonare al numero unico 02 8844 7646, attivo 24 ore su 24 e 7 giorni su 7.