Don Franco Santambrogio (Foto da Saronnonews)
in foto: Don Franco Santambrogio (Foto da Saronnonews)

I numeri relativi all'emergenza Coronavirus, specialmente in Lombardia, fanno preoccupare: 13.272 contagiati, 4.898 persone ricoverate, 757 in terapia intensiva e 1.218 decessi, con un aumento di 252 vittime nelle ultime ventiquattro ore. Ma al di là di queste cifre preoccupanti, cresce per fortuna anche il dato delle persone guarite dal Covid-19. Tra loro vi è anche don Franco Santambrogio, il parroco di Caronno Pertusella, paese in provincia di Varese. Don Franco, 53 anni, lo scorso 4 marzo era stato ricoverato con i sintomi del coronavirus prima all'ospedale di Garbagnate Milanese e poi al Sacco. Fortunatamente ha reagito bene alle cure e lo scorso martedì è stato dimesso ed è tornato a casa, dove dovrà ultimare un'ulteriore quarantena di 14 giorni.

Don Franco: Spero che ne usciremo quanto prima

Intervistato dal quotidiano locale "La Prealpina" ha spiegato di non aver avuto molta paura, anche perché non ha mai avuto sintomi molto forti, e ha voluto ringraziare tutto il personale medico e infermieristico che si è preso cura di lui con professionalità e umanità: "Mi hanno tutti tranquillizzato, occupandosi di me costantemente". Don Franco dovrà restare a casa ancora una settimana: passa il suo tempo leggendo e pregando, in particolar modo per le altre persone che si sono ammalate a causa del Coronavirus e stanno lottando contro il Covid-19: "Spero che ne usciremo quanto prima", ha detto il parroco.

A Caronno Pertusella si sono verificati 20 casi di contagio sui 175 totali della provincia di Varese. Nel paese purtroppo ci sono state anche quattro vittime. Dopo la notizia del contagio di don Franco tutte le persone che erano state a contatto con lui erano state informate affinché si mettessero in auto isolamento: lo hanno fatto anche il coadiutore don Beniamino e le suore della parrocchia, che hanno già terminato il loro periodo di quarantena.