"Sono disperata e ogni volta che entrerò in quella scuola penserò a lui". Queste le parole di un'insegnante della prima elementare della scuola Pirelli di Milano, dove lo scorso 18 ottobre il piccolo Leonardo Acquaviva, di 5 anni, è caduto per oltre dieci metri nella tromba delle scale riportando ferite mortali. Il bambino è deceduto cinque giorni dopo all'ospedale Niguarda. La maestra, che da quel giorno non è più tornata in classe, ha fatto alcune dichiarazioni, riportate da Ansa, tramite il suo avvocato Michele Sarno. "L'insegnante è già stata sentita, ma come persona informata sui fatti a oggi non abbiamo ricevuto comunicazione della sua iscrizione nel registro degli indagati", ha detto il legale.

Bimbo precipitato a scuola, il dolore della maestra

La maestra, un'insegnante di sostegno e che era in aula insieme a un'altra collega, ha voluto mandare "le condoglianze più sentite" alla famiglia. Il suo avvocato ha riferito che la donna, quando ha sentito le urla nei corridoi, è corsa fuori per capire cosa fosse successo. La docente non è ancora riuscita a rientrare al lavoro dopo lo choc. "Ha preso alcuni giorni di licenza per superare l'accaduto", ha spiegato il legale.

Le indagini per omicidio colposo

Proseguono intanto le indagini della Procura di Milano. Il fascicolo per omicidio colposo è al momento a carico di ignoti, in attesa di ulteriori sopralluoghi da parte degli inquirenti. Restano da chiarire le posizioni delle maestre e del personale, in particolare la bidella che aveva accompagnato in bagno il bambino, ma poi era rimasta per prendersi cura di altri due alunni. Al momento nessuno di loro è indagato.

La visita del ministro Fioramonti

Questa mattina il ministro dell’Istruzione Lorenzo Fioramonti ha incontrato la dirigente scolastica. Un colloquio in forma privata “per portare a lei e alla sua comunità la vicinanza del ministero. Questa è una tragedia enorme e un lutto per il mondo della scuola", ha detto il ministro. Nella giornata di venerdì 25 ottobre alle 14.45 si svolgeranno i funerali del bambino, presso la chiesa di San Giovanni Battista alla Bicocca.