(immagine di repertorio)
in foto: (immagine di repertorio)

Grave incidente sul lavoro in Brianza, dove un uomo di 48 anni, titolare di un mobilificio, si è ferito in modo grave e ha rischiato di perdere una mano. Trasportato d'urgenza all'ospedale San Gerardo di Monza per essere sottoposto a un intervento chirurgico.

Grave incidente sul lavoro in Brianza, titolare di un mobilificio si ferisce con una sega circolare

L'incidente è avvenuto attorno alle 9.30 di oggi, martedì 30 giugno, a Biassono (Monza), in via Friuli. Sul posto sono accorsi le equipaggi del 118 con ambulanza e automedica, oltre agli agenti della polizia locale. Il 48enne, titolare dell'azienda, è stato portato in codice rosso in ospedale, in gravi condizioni per l'emorragia conseguente alla ferita che, a quando emerso, si è procurato mentre lavorava con una sega circolare. Oltre ai vigili, anche i tecnici di Ats, come sempre in caso di incidenti sul lavoro, stanno svolgendo le verifiche del caso per ricostruire l'esatta dinamica dell'infortunio e risalire ad eventuali responsabilità.

A Besano grave un 27enne che si è reciso l'arteria femorale

Qualche giorno fa a Besano, in provincia di Varese, un ragazzo di 27 anni che stava lavorando all’interno di un macello si è reciso per errore l’arteria femorale mentre stava utilizzando un utensile. Il giovane è stato trasportato in codice rosso all’ospedale di Circolo di Varese, dove è arrivato in gravi condizioni ed è stato operato.

Dopo il lockdown sono ripresi gli infortuni

Con la fine del lockdown e la graduale ripartenza delle attività lavorative sono tornati purtroppo anche gli incidenti sul lavoro. “L’emergenza Covid rimette al centro il tema della sicurezza sul lavoro come mai era stato negli ultimi anni – ha spiegato a Fanpage.it Enzo Greco, responsabile sicurezza Cgil Milano -. Ma la cultura della sicurezza non si può tradurre solo nella mascherina e nei guanti.