Uno dei varchi di Area B con telecamere (LaPresse)
in foto: Uno dei varchi di Area B con telecamere (LaPresse)

Dalle 7.30 di oggi è partita a Milano Area B, la zona a traffico limitato più grande d'Italia pensata per ridurre l'inquinamento atmosferico. Fino alle 19.30 l'accesso e la circolazione all'interno della quasi totalità del territorio comunale di Milano sarà vietato ai veicoli più inquinanti: auto Euro 0 a benzina e diesel Euro 0, 1, 2, 3 e moto a due tempi Euro 0, 1. I divieti saranno in vigore dal lunedì al venerdì, esclusi i festivi. Ma cosa succede a chi non ha letto i divieti oppure sarà costretto a utilizzare comunque la sua auto o moto, anche se non potrebbero circolare? Ai confini dell'Area B sono stati allestiti 187 varchi d'accesso che saranno progressivamente dotati di telecamere. Le prime 15 in funzione da oggi si trovano nelle seguenti vie: Mecenate angolo viale Ungheria, Mecenate angolo via Fantoli, Anassagora angolo via Pindaro, Pirelli angolo via Chiese, viale Sarca angolo via Chiese, Giuditta Pasta, Sergio Tofano, Gallarate, Basilea, Zurigo, Gonin, Costantino Baroni, Cassinis, Carlo Feltrinelli e via Rogoredo.

Le telecamere di Area b già attive
in foto: Le telecamere di Area b già attive

Cosa succede se si passa sotto una delle telecamere attive

Le targhe dei veicoli che passeranno sotto gli occhi elettronici verranno analizzate: se appartengono ad auto o moto che non possono circolare all'interno di Area B i proprietari riceveranno un alert via posta che spiegherà loro come funziona Area B e li inviterà a mettersi in regola. Gli automobilisti e i motociclisti saranno inoltre invitti a registrarsi al portale del Comune (https://areab.atm.it/), dove non solo potranno capire inserendo la targa se la loro auto può circolare liberamente in Area B (se i veicoli non sono soggetti a divieti possono infatti circolare liberamente senza il pagamento di pedaggi), ma potranno anche accedere al meccanismo delle deroghe. Come funzionano? Nel primo anno di attuazione di Area B tutti quanti avranno 50 giorni di libera circolazione anche non consecutivi. Dal secondo anno di entrata in vigore di Area B i residenti a Milano e le imprese con sede in città avranno 25 giorni all’anno di libera circolazione anche non consecutivi, tutti gli altri cinque giorni. Solo quando i giorni di libera circolazione saranno terminati scatterà la sanzione:multa di 80 euro. Per il momento, dunque, automobilisti e motociclisti possono stare tranquilli: c'è ancora tempo per prendere confidenza con i nuovi divieti previsti da Area B.