Il Po in piena (foto d’archivio LaPresse)
in foto: Il Po in piena (foto d’archivio LaPresse)

Continua a far paura in Lombardia il fiume Po a causa di un'onda di piena proveniente dal Piemonte che sta attualmente facendo il suo ingresso nel territorio regionale. L'avviso di criticità pubblicato dalla Regione Lombardia afferma che "alla stazione di Ponte Valenza (in provincia di Alessandria) si attende il superamento della seconda soglia di allertamento (criticità arancione) nella tarda serata di oggi, 6 novembre, mentre il picco è atteso per le ore centrali di domani 7 novembre. Entro la serata di domani 7 novembre – prosegue l'avviso – si prevede che si possa superare la seconda soglia di allertamento (criticità arancione) nel tratto pavese-lodigiano; mentre nel tratto cremonese si attende il superamento della prima soglia di allertamento (criticità gialla)".

Allerta anche per il Seveso e il Lambro a Milano

Già negli scorsi giorni il più lungo fiume italiano aveva spaventato la Lombardia: un'altra onda di piena, causata dalla precedente ondata di maltempo, ne aveva fatto innalzare in maniera preoccupante i livelli nelle province di Pavia, Lodi, Cremona e Mantova, anche se alla fine non si erano verificati problemi. Oltre alla onda di piena del Po, la Regione Lombardia ha diramato un'allerta meteo per le giornate di oggi e domani, 6 e 7 novembre. La situazione più a rischio riguarda il nodo idraulico di Milano, con Seveso e Lambro a rischio esondazione (qui informazioni più dettagliate). Ma anche in altre zone della Regione si prevedono possibili disagi per piogge diffuse da moderate a forti, anche a locale carattere temporalesco, in particolare su Alpi, Prealpi e pianure adiacenti: "I fenomeni sono previsti essere più intensi tra la serata di oggi, martedì 06/11 e la prossima notte. Attenuazione in mattinata di domani 07/11 a partire da ovest, ovunque entro il pomeriggio. Dato il locale carattere convettivo dei fenomeni non si escludono locali fenomeni più intensi nelle Zone IM-04 (Laghi e Prealpi varesine), IM-05 (Lario e Prealpi occidentali), IM-06 (Orobie bergamasche) e IM-09 (Nodo idraulico di Milano). Per giovedì 8 novembre si prevede al momento la persistenza di un flusso umido e moderatamente instabile. Previste nuove precipitazioni, tuttavia al più deboli e a carattere sparso.