(Immagine di repertorio)
in foto: (Immagine di repertorio)

Ha perso un braccio dopo essere stato travolto da un treno. Ma incredibilmente dopo l'incidente se ne è andato in sella alla sua bici. Protagonista un uomo di 47 anni, trovato per terra ad alcune centinaia di metri di distanza dal luogo dell'incidente avvenuto ad Arluno, in provincia di Milano. L'episodio è accaduto attorno alle 14.20 in via Adua, secondo quanto riportato dall'Azienda regionale emergenza urgenza e da Rete ferroviaria italiana. È stato il conducente del convoglio, un treno dell'Alta velocità, a comunicare alla Polfer l'investimento.

La persona ferita è stata trovata lontana dal luogo dell'incidente

Sul posto sono giunti i carabinieri della compagnia di Rho, i vigili del fuoco del comando provinciale di Milano e un'ambulanza del 118. Nella zona dell'investimento i soccorritori hanno rinvenuto brandelli di un arto umano: poco dopo è arrivata la segnalazione del ritrovamento di una persona ferita per terra lungo una strada. Si trattava proprio dell'uomo che aveva perso il braccio nell'incidente: non si sa perché il 47enne si sia allontanato dalla zona dell'investimento, fatto sta che è collassato per terra poco dopo. Portato in ospedale, l'uomo non sarebbe in pericolo di vita. A indagare sull'accaduto è la polizia ferroviaria: il traffico ferroviario sulla linea Alta velocità Torino – Milano, sospeso e poi rallentato dalle 14.20, è lentamente tornato alla normalità attorno alle 16.40, con i treni in viaggio che hanno registrato ritardi fino a 70 minuti.