Il lupo salvato dai vigili del fuoco (Foto Vigili del fuoco)
in foto: Il lupo salvato dai vigili del fuoco (Foto Vigili del fuoco)

Un lupo è stato ripescato dal Naviglio grande di Milano. Sembra incredibile, ma è avvenuto ieri pomeriggio nei pressi della chiesa di San Cristoforo, non lontano dalla Darsena. All'inizio i vigili del fuoco, intervenuti per salvare l'animale dopo la segnalazione di alcuni passanti, avevano parlato di un cane molto simile a un lupo, probabilmente un lupo cecoslovacco. Ma analisi successive hanno rivelato che si trattava di un vero e proprio lupo selvatico. Non è chiaro se l'animale provenga dalla Liguria o dalla Toscana: fatto sta che il lupo sarebbe finito in acqua nel Parco del Ticino e avrebbe nuotato per chilometri prima di arrivare a Milano.

Il lupo sta bene: è in un centro specializzato a Bologna

È qui, ormai stremato, che i vigili del fuoco lo hanno recuperato dal Naviglio, salvandolo dalla morte. L'animale è stato inizialmente affidato a una struttura dell'Agenzia per la tutela della salute di Milano, dove una ricercatrice dell'Università di Pavia si è presa cura di lui. In seguito il lupo, che si è ripreso e sta bene, è stato trasferito presso un centro specializzato di Bologna dove continuerà a essere curato fino a quando non sarà in grado di tornare in libertà. Il consigliere regionale e comunale di Forza Italia Gianluca Comazzi, da sempre grande amante degli animali e in prima linea per la loro difesa, ha seguito le fasi del salvataggio del lupo e oggi ha fornito un aggiornamento sulle condizioni di salute dell'animale: "Sta bene, è molto equilibrato e mansueto con gli umani", ha spiegato Comazzi che ha poi ringraziato i veterinari dell'Ats di Milano per il loro intervento.