Tragedia ieri sera a Castel d'Ario, vicino Mantova, dove un ragazzino di appena 14 anni è morto schiacciato da un monumento collocato in una piazza. La vittima si chiamava Matteo Pedrazzoli: stando alle prime informazioni, ieri sera stava giocando assieme ad altri amici nei pressi del monumento che si trova ai giardini pubblici di piazza Castello, una sorta di panchina girevole di ferro. A un certo punto, per cause che dovranno essere accertate dalla magistratura, un pezzo della ponderosa struttura (che pesa circa otto quintali) si sarebbe staccata, schiacciando l'adolescente. Per il ragazzino non ci sarebbe stato niente da fare: soccorso e trasportato in ospedale, è morto poco dopo.

Il grave incidente è accaduto attorno alle 22.30, secondo quanto riporta l'Azienda regionale emergenza urgenza. Oltre a un'automedica del 118, sul posto sono intervenuti anche i carabinieri del comando di Mantova, chiamati a capire cosa sia avvenuto. Dalle prime informazioni, sembra che a cedere sia stato il perno attorno al quale ruotava la pesante panchina. Tutta l'area è stata posta sotto sequestro e inizia a montare la polemica sulla sicurezza dei giardinetti, a quanto pare già messa in discussione in passato: probabile che nelle prossime ore, la magistratura mantovana possa emettere i primi avvisi di garanzia per iniziare a fare luce sull'accaduto. La salma dell'adolescente, nel frattempo, è stata portata all'ospedale Poma di Mantova: molto probabilmente sul corpo del ragazzino verrà disposta l'autopsia.