Tragedia a Rodengo Saiano, piccolo paese in provincia di Brescia. Una ragazzina di 14 anni, Sara Gatti, è morta nel sonno per cause che adesso dovranno essere accertate. Secondo quanto riporta il "Giornale di Brescia", che ha dato la notizia, ieri mattina come tutti i giorni la madre della ragazzina è andata a svegliarla perché Sara doveva andare a scuola. La figlia, però, non rispondeva: quando la donna è andata in camera sua l'ha trovata priva di sensi nel letto. La mamma, infermiera professionale nel reparto di Anestesia e Rianimazione degli Spedali Civili di Brescia, ha allertato i soccorsi e ha provato disperatamente di rianimare la figlia. Attorno alle 8 sul posto sono arrivati i soccorsi: l'adolescente è stata caricata su un'eliambulanza e trasportata al pronto soccorso degli Spedali civili. Qui, però, dopo poco è stato dichiarato il decesso della giovane.

L'autopsia dovrà fare luce sulle cause della morte

L'autorità giudiziaria ha disposto l'autopsia per accertare cosa abbia provocato la morte della ragazzina. L'esame autoptico si svolgerà domani: solo in seguito potranno essere fissati i funerali per dare l'ultimo saluto a Sara. Le prime ipotesi, che dovranno essere suffragate dall'autopsia, parlano di morte cardiaca improvvisa come possibile causa del decesso.