23 CONDIVISIONI
Tifoso dell'Inter morto dopo la partita con il Napoli

Tifoso morto, oggi gli interrogatori dei tre ultras interisti arrestati per gli scontri

È attesto per oggi l’interrogatorio in carcere per i tre ultras dell’Inter arrestati a seguito degli incidenti e accusati di rissa aggravata. Il pm ha chiesto la convalida dell’arresto per Luca Da Ros, Simone Tira e Francesco Baj, coinvolti in quello che ha definito un vero e proprio “combattimento”.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Milano Fanpage.it
A cura di Valerio Renzi
23 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Tifoso dell'Inter morto dopo la partita con il Napoli

Saranno ascoltati oggi dal gip Guido Salvini, nell'ambito dell'interrogatorio per la convalida dell'arresto o meno, i tre ultras dell'Inter arrestati a seguito degli incidenti avvenuti prima della partita con il Napoli a San Siro nei dintorni dello stadio. Il pubblico ministero ha chiesto che i tifosi rimangano in cella in attesa di giudizio. Si tratta di Luca Da Ros e Simone Tira, entrambi di 21 anni, e del 31enne Francesco Baj. Devono rispondere del reato di rissa aggravata e sono assistiti dai legali Mirko Perlino e Antonio Radaelli che, da quanto si apprende, chiederanno la scarcerazione dei tre tifosi.

Continuano intanto le indagini per appurare la dinamica in cui ha perso la vita il capo ultras del Varese, Daniele Belardinelli, travolto e ucciso da un suv durante gli incidenti avvenuti a circa due chilometri dallo stadio. Ancora non è stato identificato il mezzo e il conducente che lo ho investito. Il 35enne, due Daspo alle spalle e legato al mondo dell'estrema destra, lascia una moglie e due figli.

Al vaglio anche la dinamica degli scontri tra opposte tifoserie, mentre il mondo del pallone e la politica si interroga sui provvedimenti da adottare perché eventi del genere non accadano mai più. Ieri il ministro dell'Interno Matteo Salvini ha spiegato di non ritenere utile la chiusura delle curve e ha ribadito di voler convocare al Viminale un tavolo di confronto con le rappresentanze di tutto il mondo del pallone, dalle società ai tifosi. . Il provvedimento di chiusura della curva dell'Inter fino al 31 marzo è stato preso dal questore di Milano, che ha anche vietato le trasferte ai tifosi neroazzurri fino alla fine del campionato. Non ci sarà però nessuno stop al calendario, come chiesto da più parti.

23 CONDIVISIONI
Ultrà ucciso a Milano prima di Inter-Napoli, Corte d'Appello conferma la condanna a 4 anni
Ultrà ucciso a Milano prima di Inter-Napoli, Corte d'Appello conferma la condanna a 4 anni
Belardinelli, pm chiedono aumento della pena per ultrà napoletano Manduca: "Fu omicidio volontario"
Belardinelli, pm chiedono aumento della pena per ultrà napoletano Manduca: "Fu omicidio volontario"
Tifoso morto prima di Inter-Napoli: l'ultrà condannato ricorre in appello per chiedere l'assoluzione
Tifoso morto prima di Inter-Napoli: l'ultrà condannato ricorre in appello per chiedere l'assoluzione
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views