(Immagine di repertorio)
in foto: (Immagine di repertorio)

È morta in ospedale Maddalena Cadei, la donna di 66 anni che sabato sera era stata investita da un'auto a Tavernola Bergamasca, località sul lago d'Iseo in provincia di Bergamo. Troppo gravi i traumi riportati nell'impatto con la vettura che l'ha travolta sul lungolago di Tavernola: Maddalena è morta in ospedale a poche ore di distanza dall'incidente. La donna, madre di tre figli e residente a Vigolo assieme al marito, stando a quanto ricostruito finora, stava attraversando la strada per andare a mangiare in una pizzeria in compagnia della famiglia quando il conducente di un'auto l'ha investita, proprio davanti agli occhi dei suoi parenti.

Il conducente dell'auto non aveva bevuto

La vettura non procedeva ad alta velocità: il conducente dell'auto sarebbe anche risultato negativo all'alcol test. Probabile dunque che all'origine dell'incidente, sul quale è stata aperta un'inchiesta, vi possa essere stata una distrazione: il conducente della vettura sarà comunque indagato con l'accusa di omicidio stradale. Dopo l'impatto Maddalena era stata sbalzata prima sul cofano dell'auto e poi sull'asfalto. È stata soccorsa in codice rosso da un equipaggio del 118 e trasportata d'urgenza all'ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo, dove i medici purtroppo non sono riusciti a salvarle la vita: poche ore dopo l'incidente, avvenuto attorno alle 19.30 di sabato, è stato dichiarato il decesso della donna. La salma della 66enne è stata già liberata per la sepoltura e i funerali, che si terranno martedì pomeriggio alla chiesa parrocchiale di Vigolo. La donna, pensionata, era molto conosciuta in paese anche perché il marito è un ex agente della polizia locale.