Un legame fortissimo, come quello che li ha tenuti vicini in vita, ha unito due coniugi anche nella morte. Una donna di 78 anni è infatti deceduta a sole due settimane dalla scomparsa del marito, 80enne. La vicenda arriva da Sirmione, perla del lago di Garda in provincia di Brescia e ha commosso tutto il paese e non solo. Protagonisti Carlo Mattinzoli e la moglie Annamaria Vanni, due persone molto note in paese. I due avevano gestito per decenni una macelleria in via Piena, nel caratteristico centro storico del paese. Altrettanto noti sono i loro due figli: Alessandro Mattinzoli è stato sindaco di Sirmione dal 2009 al 2018 e da marzo è in Regione Lombardia, con l'importante carica di assessore regionale allo Sviluppo economico. Il fratello Roberto, invece, è titolare di una rinomata osteria.

Il marito è morto la Vigilia di Natale

La famiglia – a piangere Carlo e Annamaria sono i figli, i sei nipoti e le sorelle della donna – ha subìto due gravi lutti nel giro di pochi giorni. Carlo Mattinzoli è infatti deceduto la Vigilia di Natale. E la moglie, che era malata da tempo, lo ha raggiunto sedici giorni dopo. Una circostanza che in qualche modo può attenuare il grande dolore di tutti i parenti e i conoscenti dei due coniugi, certi che i due rimarranno adesso legati come lo erano stati in vita. I funerali di Annamaria Vanni si terranno domani, venerdì 11 gennaio, nella chiesa parrocchiale di San Francesco a Colombare, frazione di Sirmione. Dai famigliari è arrivata una richiesta a tutti coloro che vorranno partecipare alle esequie: niente fiori, ma donazioni per la ricerca medica.