(Immagine di repertorio)
in foto: (Immagine di repertorio)

Si terranno mercoledì 7 agosto i funerali del piccolo Giovanni Veneri, il bambino di quattro anni travolto nel crollo di un silos mentre era in braccio al padre nell'azienda agricola di famiglia a Galvagnina di Pegognaga, in provincia di Mantova. Il genitore del piccolo, Simone Veneri, 32 anni, è ancora ricoverato all'ospedale di Parma, ma le sue condizioni sono in netto miglioramento. L'uomo ha riportato delle fratture al bacino.

Pegognaga: bimbo di 4 anni ucciso dal crollo di un silos

Nel pomeriggio di domenica 4 agosto il bambino era appena arrivato con la mamma per salutare il padre, che era al lavoro nella stalla. L'uomo si è avvicinato e ha preso in braccio il bimbo, quando a un tratto uno dei tre supporti del silos ha ceduto di schianto. Il bimbo è rimasto schiacciato sotto la struttura e non ha avuto scampo. Illesa miracolosamente la madre.

Le grida hanno richiamato l'attenzione del nonno che con un trattore è riuscito a spostare il Silos e a liberare il nipotino, le cui condizioni sono apparse subito disperate. Inutili i tentativi i rianimarlo da parte dei soccorritori del 118 e poi dei medici in ospedale.

Aperta un'inchiesta sul crollo: impianto sotto sequestro

Il magistrato di turno ha aperto un'inchiesta per accertare le cause che hanno provocato lo schianto improvviso del silo contenente mangime per bovini, dato in comodato all'azienda agricola dagli stessi produttori di mangime. L'impianto è stato posto sotto sequestro.

I funerali del piccolo Giovanni sono stati fissati per mercoledì mattina alle 10, nella chiesa di Galvagnina, mentre tutto il paese si è stretto attorno alla famiglia con commozione e cordoglio.