Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Un destino tragico quello di un turista milanese di 72 anni, morto nel giorno di Capodanno: l'uomo aveva deciso di fare una escursione con la sua famiglia tra le montagne della Valsesia, in provincia di Vercelli. Il pomeriggio del 31 dicembre, giunto a metà percorso, il 72enne ha detto alla famiglia che sarebbe ritornato a casa. Quando i parenti sono ritornati nell'abitazione, però, dell'uomo non c'era traccia, così è scattato l'allarme: sulle tracce dell'uomo si sono messi gli uomini del soccorso alpino e i militari della Guardia di Finanza.

Ieri, il primo gennaio, è purtroppo arrivata la tragica notizia: il cadavere dell'uomo è stato ritrovato a quota 1.700 metri, in località Alpe Blatte. Dai primi accertamenti, pare che il 72enne abbia perso il senso dell'orientamento: non si esclude possa essere stato colto da un malore, oppure che sia morto per ipotermia viste le basse temperature a quote così alte.