in foto: Agenti di polizia indagano al Parco Nord (LaPresse)

Due diversi episodi di atti osceni in luogo pubblico domenica scorsa al Parco Nord, tra Sesto San Giovanni e Bresso. Protagonisti due ragazzi di 20 e 28 anni, entrambi originari del Bangladesh e ospiti del centro per richiedenti asilo della Croce rossa di Bresso, che si trova proprio all'interno del parco. I due sono stati sorpresi a un'ora di distanza l'uno dall'altro mentre si masturbavano all'interno del parco, vicino a delle aree giochi che in quel momento erano frequentate da molti bambini e dai loro genitori. Nessuno avrebbe assistito alle scene, avvenute dietro alcune piante, ma la presenza di minori ha costituito l'aggravante che ha fatto scattare l'arresto per i due.

Nel Parco Nord a fine agosto è stata violentata un'anziana di 81 anni.

A scoprire i due ragazzi sono state le guardie ecologiche volontarie del parco. Il primo episodio è stato segnalato nel primo pomeriggio in via Suzzani. Il secondo, invece, circa un'ora dopo al confine tra Sesto e Bresso. Le guardie hanno avvisato i carabinieri di Bresso e Sesto San Giovanni, che hanno proceduto all'arresto dei due ragazzi. Il Parco Nord di Milano è una zona sotto i riflettori dallo scorso agosto, quando una donna di 81 anni è stata violentata da un uomo in pieno giorno. Fino ad ora le indagini non hanno portato ad alcun risultato: il violentatore, secondo il racconto della vittima, l'avrebbe minacciata con un coltello e l'avrebbe poi portata in una zona appartata per abusare di lei.