La baby gang sgominata (Foto: questura di Milano)
in foto: La baby gang sgominata (Foto: questura di Milano)

I Navigli di Milano erano la loro zona di "caccia", i ragazzini minorenni, loro coetanei, le loro "prede". Una baby gang composta da quattro minori è stata sgominata dalla polizia di Stato con un blitz portato a termine nella notte di ieri, martedì 11 febbraio. Tre ragazzini, tutti di nazionalità egiziana e minorenni, sono stati arrestati dagli agenti del commissariato Porta Genova con l'accusa di rapina: due sono finiti in carcere, il terzo era già recluso nel penitenziario minorile Beccaria. Risulta irreperibile un quarto componente della banda, anch'egli minore ed egiziano, che sarebbe fuggito dall'Italia ed è al momento ricercato dalle forze dell'ordine.

Almeno nove le rapine attribuite alla baby gang: nel mirino altri minori

La baby gang è accusata di almeno nove rapine ai danni di coetanei, che venivano avvicinati e depredati sui Navigli, una delle zone della movida milanese preferite dai giovanissimi (e non solo). La banda agiva in una zona compresa tra le Colonne di S. Lorenzo, la Darsena, i Navigli e la stazione ferroviaria di Porta Genova. Dietro a tutti i colpi, secondo gli agenti del commissariato di Porta Genova, ci sarebbe la stessa banda di minorenni, che a volte si avvaleva di un quinto ragazzo, maggiorenne, già espulso nei mesi scorsi dall'Italia. Le ordinanze di custodia cautelare nei confronti dei componenti della baby gang sono state chieste dalla procura dei minori di Milano. Proseguono intanto le indagini: la banda potrebbe aver commesso anche altre rapine.