Il rapinatore in azione
in foto: Il rapinatore in azione

Seguiva le sue vittime, soprattutto donne anziane, fino a casa: poi le aggrediva rapinandole delle borse o dei gioielli. Adesso però l'incubo delle vecchiette del Milanese è stato arrestato dai carabinieri di San Donato Milanese: in manette è finito un uomo di 50 anni, italiano e con precedenti, è stato arrestato a Melegnano, in provincia di Milano, dai carabinieri di San Donato Milanese. Gli sono contestate almeno dieci tra rapine e scippi nel giro di pochi mesi ma probabilmente l'elenco è destinato ad allungarsi. L'uomo è residente a Melegnano ma agiva in diversi comuni della provincia di Milano: Paullo, Peschiera Borromeo, San Giuliano Milanese oltre allo stesso Melegnano. La procura di Lodi, competente per il territorio in cui sono avvenute le rapine, ha chiesto l'arresto dell'uomo disponendo per lui la misura di custodia cautelare in carcere: era concreto il rischio che il 50enne reiterasse i reati.

Il rapinatore seriale incastrato dalle telecamere

Le indagini effettuate dai carabinieri hanno ricostruito numerose rapine compiute dall'uomo, inchiodato anche dalle immagini riprese da diverse telecamere di videosorveglianza. Il rapinatore seriale si appostava all'uscita dei supermercati o vicino agli sportelli bancomat dove individuava le sue vittime, spesso donne di oltre 80 anni di età. Poi le seguiva, anche per un'ora, fino alle loro abitazioni. Le aggressioni avvenivano soprattutto negli androni dei palazzi dove le anziane probabilmente si sentivano al sicuro. In una circostanza una delle sue vittime, una donna di 80 anni, avrebbe provato a reagire ed è stata spinta a terra, fratturandosi la caviglia. Dopo aver rapinato le vittime di soldi e gioielli, il 50enne poi si recava nei Compro oro della zona dove provava a rivendere i preziosi.