La Valtellina piange Matteo Tognini, il 30enne originario della provincia di Sondrio morto in un tragico scontro frontale tra auto, all'alba di lunedì lungo la ex statale Bronese, a Pavia. Il giovane, originario di Castione Andevenno, si era trasferito da tempo nel Pavese, dove viveva con la sua compagna.

Tragico incidente sulla tangenziale di Pavia: morto il 30enne Matteo Tognini

L'incidente mortale che ha coinvolto è ragazzo è avvenuto attorno alle 7.30 di lunedì 9 dicembre. Matteo era alla guida di una Lancia Y quando si è scontrato con una Jeep Renegade proveniente dal senso opposto. Nella carambola sono rimaste coinvolte altre vetture, con quattro persone ferite in totale. Il giovane è stato rianimato sul posto per più di 30 minuti dagli operatori del 118, ma tutti i tentativi sono risultati vani e i soccorritori hanno dovuto arrendersi. Nell'incidente sono rimaste coinvolte anche altre quattro persone, nessuno di loro sarebbe in pericolo di vita. Si tratta di tre donne di 38, 40 e 61 anni, e di un uomo di 44.

La dinamica dello schianto

Gli agenti di polizia stradale hanno effettuato i rilievi necessari per comprendere la dinamica dell'incidente. Di certo lo scontro frontale tra i due veicoli è stato estremamente violento. Stando ai primi rilevi l'utilitaria del giovane stava viaggiando  all’altezza di viale Cremona lungo la tangenziale, quando ha improvvisamente invaso l’altra corsia e si è trovata di fronte la Jeep in arrivo dalla direzione opposta. Le auto hanno sterzato finendo per scontrarsi lateralmente, ma in quel momento è sopraggiunta un'altra vettura che non ha potuto evitare l'impatto con il mezzo del 30enne.