(Immagine di repertorio)
in foto: (Immagine di repertorio)

Alle 18 a Milano è iniziato lo sciopero generale dei trasporti proclamato dal sindacato Usb (Unione sindacale di base). Atm, l'azienda dei trasporti milanesi, a pochi minuti dall'inizio dell'agitazione ha fornito un primo aggiornamento sulla situazione: tutte le linee della metropolitana e i mezzi di superficie circolano regolarmente e non si registrano dunque disagi. Una buona notizia per tutti i pendolari, anche considerando la pioggia che sta cadendo sul capoluogo lombardo. Il cosiddetto "effetto annuncio" ha comunque indotto molti milanesi e utilizzatori dei mezzi pubblici a uscire prima dai propri luoghi di lavoro per poter prendere metro, autobus e tram prima delle ore 18 ed evitare problemi. La conseguenza è che, soprattutto in metro, a ridosso delle 18 i vagoni erano molto affollati e c'è chi ha dovuto attendere più corse prima di poter salire a bordo di un convoglio. C'è chi si è lamentato, anche sui social network. Atm ha risposto spiegando che in caso di sciopero l'azienda riceve dal sindacato la comunicazione dell’adesione pochi minuti prima della convocazione: "Per questo, a nostra volta, comunichiamo aggiornamenti non appena disponibili".

Nessun disagio

Il secondo aggiornamento è stato comunicato attorno alle 19 e ha confermato l'impressione avuta in precedenza: "La circolazione delle linee prosegue fino al termine del servizio", ha comunicato Atm. In sostanza l'adesione allo sciopero è stata pressoché nulla, o comunque molto bassa. Gli unici disagi riguardano i mezzi di superficie: per autobus e tram ci sono da mettere in conto "maggiori tempi di attesa e di percorrenza" per via dei "possibili rallentamenti dovuti al traffico intenso". Sono tante infatti le persone che hanno preferito utilizzare i propri mezzi privati in previsione del rischio sciopero. L'agitazione proclamata dall'Usb terminerà alle ore 22 per quanto riguarda i mezzi pubblici milanesi. Per quanto invece attiene al comparto ferroviario, lo sciopero in programma oggi si è svolto dalle 9 alle 17: anche in questo caso i disagi sui treni regionali Trenord sono stati molto limitati.