Nasce a Milano un comitato di residenti del quartiere di San Siro in favore della demolizione dello stadio Meazza e della costruzione di un nuovo impianto. Il gruppo si è costituito dopo la presentazione del progetto del nuovo stadio da parte dei dirigenti di Inter e Milan nella sede del Municipio 7. Una serata che ha visto i residenti dividersi nettamente tra chi è contrario all'abbattimento della "Scala del calcio" e tema che la zona venga cementificata e stravolta dal maxi progetto dei club, e chi invece si dice favorevole alla costruzione di un nuovo impianto ritenendola una opportunità di riqualificazione della zona.

Un comitato di residenti a favore del progetto di Inter e Milan

L'obiettivo del "Comitato Progetto San Siro", spiegano i fondatori, è quello di far emergere "al di là di alcune rumorose contestazioni" la voce di chi vorrebbe un nuovo stadio e un quartiere rinnovato.  "Accogliamo con favore il progetto di Milan e Inter di realizzare un nuovo stadio a San Siro – afferma il presidente del Comitato Progetto San Siro, Nicola Pelosi – in quanto ci rendiamo conto che si tratta di un’occasione da non perdere per operare un rilancio di tutto il quartiere, che oggi versa in condizioni di semi-abbandono". "Siamo favorevoli alla demolizione del Meazza e alla costruzione di un nuovo e moderno impianto, costruito alla giusta distanza dalle case e nell’ambito di un progetto complessivo che sappia integrare servizi, verde e potenziamento della viabilità, ad esempio con il prolungamento della linea M5 fino a Settimo Milanese".

Sì al progetto e vigilanza sugli interessi dei residenti

"Ci auguriamo – conclude Pelosi – che il progetto dia l’avvio a un’operazione di trasformazione urbana di alto livello, come è stato per Citylife, dove si è riusciti a coniugare parchi, servizi commerciali e abitativi in un contesto bello e altamente vivibile". Il Comitato si presenterà al pubblico il 29 ottobre 2019 presso Hippodrome, piazzale dello Sport 6, "si propone di accompagnare costruttivamente il processo progettuale tenendo viva un’attività di vigilanza degli interessi dei residenti in tema di sicurezza, impatto ambientale e vivibilità".