Partiranno il prossimo 5 gennaio 2017, giorno antecedente all'Epifania, i saldi invernali a Milano e in tutta la Lombardia. Lo ha stabilito la Regione pubblicando la data di inizio e le modalità di svolgimento dei saldi sul proprio sito. Il periodo di ribassi durerà per 60 giorni a partire dal 5 gennaio. Durante tale periodo tutti i commercianti potranno proporre la propria merce in saldo, permettendo così agli "shopping addicted" o semplicemente a chi non ha voglia di spendere un patrimonio in vestiti di fare affari d'oro.

Affinché gli affari siano tali, la Regione ha pubblicato una serie di norme alle quali i commercianti si dovranno attenere: l’obbligo di esporre, accanto al prodotto, il prezzo iniziale e la percentuale dello sconto o del ribasso, quello di fornire informazioni veritiere in merito agli sconti praticati sia nelle comunicazioni pubblicitarie e sia nei cartellini dei prezzi in negozio, e l'obbligo di sostituire l'eventuale merce difettosa dietro presentazione dello scontrino.

Il divieto di sconti in occasione del Black friday

La Regione ha inoltre ricordato sul proprio sito che "sono vietate le vendite promozionali degli articoli soggetti a saldo, sia nei 30 giorni antecedenti le vendite di fine stagione, sia dal 25 novembre al 31 dicembre". Quest'ultimo divieto aveva creato problemi ai negozianti in occasione del "Black friday" (il 25 novembre), una giornata di sconti folli "importata" dagli Stati Uniti e ormai diffusa anche nel nostro Paese. Molti piccoli commercianti hanno praticato lo stesso gli sconti ma in maniera mascherata: il rischio era di pagare multe fino a mille euro. Ma l'evidente disparità con le grandi catene, che non si sono premurate di nascondere la propria adesione al "Black Friday", ha spinto alcuni commercianti a chiedere un ripensamento su questo divieto.